Marte, resti di due basi aliene individuate sulla superficie

Redazione

I cacciatori di alieni hanno rivelato di aver scoperto due basi su Marte che ospitano, o avrebbero ospitato extraterrestri sul Pianeta Rosso.

Il pianeta rosso, così vicino alla nostra Terra, ha dimostrato di essere un punto nevralgico per l’attività aliena. I teorici della cospirazione credono da tempo che Marte sia la dimora di vita aliena, e ora credono di averne le prove. Il ricercatore UFO di spicco Scott C Waring ha navigato su Google Mars, la versione marziana di Google Earth e ha notato quelle che potrebbero essere due strutture aliene, in particolari due basi.

Uno, afferma Waring, è una sorta di hangar che ospita velivoli marziani, mentre l’altro è un’enorme piramide in cui risiederebbero gli alieni.

Waring ha scritto sul suo blog ET Database: “Stavo guardando sulla mappa online di Google su Marte quando ho scoperto alcune strutture“.

Basi aliene su Marte, la teoria di Waring (foto@ETDATABASE)

La prima struttura è un lungo edificio alto che entra nel lato di un cratere come una freccia che colpisce un bersaglio. Alla sua estremità ha una piccola torre sul pendio“.

L’altra struttura è una piramide a quattro lati con un’enorme porta a sei facciate su un lato. Questa porta è abbastanza grande per consentire alle eventuali navicelle di entrare e uscire“.

Ma quella che sembra una porta potrebbe essere una finestra oscurata per nascondere una città che potrebbe esistere all’interno di questa piramide“.

La piramide è larga circa 5 chilometri e larga 4 chilometri. La lunga struttura è più vicina ai 10 chilometri di lunghezza.

Alla NASA non interessa davvero trovare la vita o provare che la vita esistesse una volta su altri pianeti“, ha aggiunto Waring.

Next Post

Panaro solidale, in tempi di coronavirus si aiutano i senzatetto

Nel mezzo di un blocco a livello nazionale per prevenire la diffusione del coronavirus, gli italiani, ma in particolare una città che molto spesso si distingue per la sua generosità, Napoli, inventa il “Panaro solidale“. Cestini di cibo che vengono calati dai balconi dei residenti, pieni di pane, pasta, pomodori […]
Panaro solidale, in tempi di coronavirus si aiutano i senzatetto