Meloni venduti a 20mila euro per il covid

Redazione

Nello specifico, due meloni “Yubari“, sono stati venduti sabato nelle aste di Sapporo sull’isola di Hokkaido, nel nord del Giappone per una somma record di 2,7 milioni di yen (20.370 euro).

La coppia è stata la prima dell’anno ad essere messa all’asta al mercato all’ingrosso di Sapporo ed è stata acquistata da un’azienda locale di alimenti per l’infanzia, il cui presidente ha detto che sperava che l’acquisto diffondesse un po ‘di buon umore.

Meloni venduti a 20mila euro per il covid
foto@Flickr

Anche se ci sono ancora molte notizie negative, spero che possano aiutare le persone a sorridere e superare la pandemia“, ha detto alla stazione televisiva nazionale NHK. Questa somma, che sarebbe sufficiente per acquistare una nuova auto in Giappone, soppianta i 3,2 milioni di yen ottenuti tre anni fa per due meloni Yubari.

I giapponesi hanno un culto della frutta di lusso e del melone Yubari, un melone Cantalupo coltivato sull’isola di Hokkaido e protetto da un’etichetta, un regalo molto popolare, come il buon vino. Pur pagando tali somme, i giapponesi non guardano al costo di acquisto, in particolare quando offrono la frutta, un dono prezioso nell’arcipelago.

Nei reparti dei grandi magazzini dedicati o negozi specializzati, le opere d’arte della natura sono esposte come gioielli, protette da una rete bianca.

fonte@Sportello dei diritti

Next Post

Gioco legale, pronti alla riapertura: si aspettano ulteriori segnali dal Governo

Un anno di importanti mutamenti che hanno profondamente cambiato il volto del gaming: l’emergenza sanitaria ha letteralmente stravolto ogni settore e, ovviamente, anche gli operatori della filiera del gioco logale sono stati costretti ad interfacciarsi con le varie trasformazioni. È nato quindi un nuovo tipo di giocatore, capace di adattarsi […]
Gioco legale, pronti alla riapertura