Modena, truffa a luci rosse sventata da un passante

Eleonora Gitto

Truffa a luci rosse sventata da un passante casuale a Modena.

La truffa è stata sventata, ma l’anziano se l’è vista brutta.

Mentre saliva in macchina mercoledì mattina verso le 12, in Corso Canalgrande, un settantenne è stato avvicinato da due venticinquenni che hanno cominciato a fare delle moine.

Dice il cittadino che è riuscito a sventare il raggiro: “Avevo notato le due giovani che si aggiravano tra le auto in sosta. Guardavano all’interno per vedere se ci fosse qualcosa da rubare, e allora le ho seguite con lo sguardo. Poi ho visto che si sono avvicinate a quel signore”.

“Una le parlava molto da vicino, sembrava quasi si strusciasse, l’altra era andata invece dall’altra parte dell’auto, lato passeggero. Ho capito che era un trucco. Una distraeva la vittima, l’altra sarebbe entrata in auto per rubare magari il borsello dell’uomo”.

A questo punto il passante nota una pattuglia della Municipale e la blocca, chiedendo di intervenire.

Le due ragazze, vista la mala parata, se la sono data immediatamente a gambe sparendo nei vicoli.

Più tardi, l’uomo che stava per essere truffato, racconterà che le ragazze avevano offerto prestazioni sessuali subito, o anche successivamente.

Next Post

Lavoro, 70 ore alla settimana fanno male alla salute?

Lavoro, secondo Dominik Burgy 70 ore alla settimana non fanno male alla salute. Se la battaglia fino a qualche anno fa era quella di fare meno di 45 ore settimanali, adesso c’è chi propugna le 70 ore a settimana. Se lo slogan era: “lavorare meno, lavorare tutti”, adesso sembra essere: “lavorare […]
Disoccupazione, a settembre purtroppo è tornata a crescere