Morbillo, i casi di Bari preoccupano gli esperti

Quando gli esperti di tutto il mondo sottolineano “ossessivamente” la necessità di vaccinarsi, tanti rimangono ancora perplessi, complici anche i no vax che negli ultimi anni stanno portando avanti campagne a tappeto, anche se palesemente senza nessun fondamento.

Eppure quando i moniti degli esperti cadono nel vuoto le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: ben otto contagi di morbillo sono stati confermati a Bari, tutti non vaccinati.

Da stabilire se i contagi siano tra loro collegati, mentre è in corso un’indagine per accertare se tutto sia partito da una bimba di 10 anni, figlia di genitori No vax, ricoverata a metà ottobre nel reparto di malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII.

“Il focolaio di morbillo registrato a Bari è sotto controllo, ma dobbiamo porre l’attenzione sul fatto che, nonostante le ottime percentuali di copertura vaccinale della Puglia (95% a 36 mesi, valore giudicato ideale dall’OMS) e in un momento in cui sussiste l’obbligo vaccinale, si sia verificato un classico “episodio atteso” di un focolaio familiare/ospedaliero”, afferma in una nota il ministero della Salute.

Del contagio ha parlato anche il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi, che a margine di un’iniziativa sulla sanità, ha evidenziato come i casi di morbillo a Bari “ci devono preoccupare perché come volevasi dimostrare la situazione del morbillo non è assolutamente sotto controllo, è una situazione allarmante”.

Angela Sorrentino

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Aborto non riuscito, genitori fanno causa all’Ospedale e chiedono risarcimento per la nascita della figlia

Sono davvero tanti gli uomini e le donne che nella loro vita…

Sta per diventare padre il ragazzo che ha subito il primo trapianto di pene al mondo

Lo scorso dicembre si era sottoposto ad un delicato intervento presso il…

Lo smartphone problema per la postura dei ragazzi

Ormai è quasi un’impresa trovare un adolescente senza uno smartphone, e la…

Una serie web per conoscere l’Epatite C Zero

Tecnicamente un’infiammazione del fegato causata da un virus denominato proprio Hepatitis C…