New Horizon, la sonda ai confini del Sistema Solare

Eleonora Gitto

New Horizon, la sonda ai confini del Sistema Solare.

Continua il viaggio verso l’infinito della famosa e solitaria sonda New Horizon, un granello di sabbia nell’infinità dell’universo.

Dopo aver oltrepassato Plutone, dopo esserci passata molto vicina, la navicella si appresta, si fa per dire, ad arrivare alla fine del 2019 nei pressi di un pianetino ghiacciato, Di 2014 MU69, che sta a circa 1,6 miliardi di chilometri da Plutone.

Il famoso astronomo Will Grundy, dell’osservatorio Lowell, in merito ha tenuto a sottolineare, circa il pianetino: “Non so se assomiglierà a una piccola mora, con piccoli grumi tenuti insieme, o se possa essere un frammento di un oggetto più grande, ma sarà divertente scoprirlo”.

Comunque, dalle stime e dopo le riprese effettuate dal telescopio spaziale Hubble, si pensa che il pianetino abbia un diametro compreso fra i 20 e i 40 chilometri, vale a dire grosso modo il doppio delle dimensioni dell’Isola d’Elba.

Sarà interessante comunque studiarlo da vicino, perché sovente certi corpi celesti mostrano una complessità e una vita geologica insospettabile, anche se lontani miliardi e miliardi di chilometri dalla nostra Terra.

E non è detto che New Horizon, nel suo lunghissimo viaggio, non si imbatta in qualche altro pianetino. Chissà.

Next Post

Facebook di nuovo alle prese con la privacy

Facebook di nuovo alle prese con la privacy e i dati sensibili. In attesa del Data Privacy Day che si terrà il prossimo 28 gennaio Facebook tratteggia le nuove linee per la protezione dei dati e per la privacy più in generale. E’ evidente che Facebook, essendo il social più […]
Facebook di nuovo alle prese con la privacy