Oms: importanza di allattare al seno per salvare la vita dei neonati

Nel mondo occidentale l’allattamento al seno è una scelta che ogni madre compie, più o meno consapevolmente.

Più o meno” perché, tolti i casi in cui conclamate patologie o problemi di madre o figlio non lo permettono, l’allattamento al seno dovrebbe essere l’unica scelta possibile, per il bene dello stesso neonato.

Proprio in queste ore nuovi dati ci fanno infatti sapere che allattare al seno tutti i bambini nei primi due anni potrebbe salvare ogni anno la vita di più di 820.000 bambini sotto i 5 anni: è la stima dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che insieme all’Unicef ha pubblicato le nuove linee guida con i 10 passi per migliorare il supporto all’allattamento nelle strutture sanitarie con reparti di maternità e neonatali.

La guida “I 10 passi verso un allattamento efficace” è alla base dell’iniziativa degli ospedali “Amici dei bambini“, che entrambe le organizzazioni Onu hanno lanciato nel 1991. La guida pratica incoraggia le neo-mamme ad allattare e informa gli operatori sanitari su come supportare al meglio l’allattamento.

Gli ospedali, si legge nel documento, devono aiutare le madri a iniziare l’allattamento già nella prima ora dalla nascita e ad allattare al seno in modo esclusivo per 6 mesi. Devono avere delle politiche scritte sul tema, uno staff competente, cure pre e post-natali, supporto alle madri durante l’allattamento.

Tra le altre misure raccomandate c’è quella di consigliare un uso limitato dei sostituti del latte materno, far dormire il bambino in stanza con la madre, allattare a richiesta, educare i genitori all’uso di ciucci e biberon, e supportare madri e bambini una volta fuori dall’ospedale.

Oms importanza di allattare al seno per salvare la vita dei neonati

Oms importanza di allattare al seno per salvare la vita dei neonati

L’allattamento del resto è vitale per la salute dei bambini durante tutta la vita, ma serve anche a ridurre i costi per le strutture sanitarie, le famiglie e i governi.

L’allattamento salva vite. I suoi benefici aiutano a tenere i bambini in salute nei primi giorni e persistono anche in età adulta“, ha dichiarato il Direttore generale dell’Unicef Henrietta H. Fore. “Ma l’allattamento richiede supporto, incoraggiamento e orientamento. Con questi passi base, eseguiti correttamente – ha spiegato – possiamo migliorare significativamente i tassi di allattamento nel mondo e dare ai bambini il migliore inizio possibile per la loro vita“.

In molti ospedali e comunità nel mondo – ha spiegato il Direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus – l’evenienza che un bambino possa essere allattato o meno può fare la differenza fra la vita e la morte, e se un bambino arriverà a raggiungere il suo pieno potenziale. Gli ospedali non esistono soltanto per curare i malati, ma anche per promuovere la vita e assicurare che le persone possano vivere e prosperare, sfruttando a pieno il loro potenziale”, ha dichiarato Tedros. “Nel percorso di ogni paese per raggiungere la copertura sanitaria universale, non c’è modo migliore o più importante di iniziare che assicurare che i 10 passi verso un allattamento efficace siano uno standard di cura per le madri e i loro figli“.

Ed è la stessa Oms che ci ricorda per l’ennesima volta tutti gli indubbi vantaggi del latte materno per il neonato: il latte materno protegge i neonati da infezioni e malnutrizione, riduce la mortalità, aumenta le possibilità di allattare per un periodo lungo, e farlo in maniera esclusiva per i primi 6 mesi di vita fa bene a madre e bambino.

Tra i 6 e i 12 mesi l’allattamento fornisce oltre la metà del fabbisogno energetico del piccolo, e un terzo tra i 12 e 24 mesi, senza dimenticare l’apporto nutritivo ed energetico durante le malattie e nel caso di malnutrizione.

L’allattamento al seno migliora inoltre il quoziente intellettivo, attenzione e prontezza a scuola, e riduce il rischio di obesità e sovrappeso durante l’infanzia e l’adolescenza e di cancro al seno per la madre.

Next Post

Tumore al colon uno sguardo agli integratori

Il cancro del colon è il cancro dell’intestino crasso (chiamato appunto colon), che costituisce la parte finale del tratto digestivo, nella maggior parte dei casi di tumore del colon, tutto inizia come piccoli tumori non cancerogeni (benigni), gruppi di cellule chiamate polipi adenomatosi, nel tempo alcuni di questi polipi possono […]
Papilloma Virus anche per questo virus il vaccino efficace e sicuro