Papà, anche la scienza conferma che sono più affettuosi con le figlie

Comunemente si pensa che le mamme siano più “attaccate” ai figli maschi, mentre i padri riservino più attenzioni alle figlie femmine: se naturalmente esistono le eccezioni, come per tutte le cose, stavolta arriva anche la scienza a confermare questo sentire comune.

A provare che i papà sono più legati alle loro piccole principesse arriva uno studio della Emory University di Atlanta, in Georgia, che è appena stato pubblicato da The Journal Nehavioral Neuroscience.

I ricercatori hanno osservato il comportamento di 52 padri con 30 femmine e 22 maschi e ne hanno registrato le «risposte» emotive e neurologiche di fronte alle sollecitazioni della giovanissima prole, di un’età compresa fra uno e tre anni.

Sono stati elaborati i dati ottenuti con la risonanza magnetica e ed è risultato che le aree cerebrali dei padri, quelle importanti per l’elaborazione visiva e la regolazione delle emozioni, si attivano in modo diverso di fronte alle foto dei figli e delle figlie: i padri delle femmine rispondono in modo particolare alle foto delle loro bambine con un’espressione felice, mentre i padri dei maschi rispondono maggiormente alle espressioni facciali neutre o enigmatiche dei figli, infine rispondono allo stesso modo di fronte a un’espressione triste.

I ricercatori hanno scoperto, inoltre, che i padri usano parole differenti con i loro figli: nel caso dei maschi è tutto un ‘orgoglio’, ‘vittoria’ e ‘top’, mentre con le femmine si impiega un linguaggio più analitico.

«I papà non sono animati da cattive intenzioni», ha spiegato la ricercatrice Jennifer Mascaro. «Neppure loro si rendono conto di quanto siano loro stessi condizionati dalle aspettative sociali rispetto al genere». Se una bambina piangeva, per esempio, il papà correva subito al suo capezzale. Lo stesso non succedeva con un maschio in lacrime, probabilmente perché siamo abituati a pensare che se la debba cavare da solo.

“Il fatto che i papà possono essere meno attenti ai bisogni emotivi dei maschi, forse al di là delle loro stesse migliori intenzioni, è importante da riconoscere”, concludono gli autori.

Next Post

Uomini e Donne, Giorgio è stato preso in giro?

Tutti i nodi vengono al pettine, questo è poco ma sicuro, e a quanto pare è quello che sta succedendo a Giorgio Manetti, fascinoso cavaliere del trono over di Uomini e Donne. Difeso a spada tratta dal pubblico e dagli opinionisti in studio nel corso della sua tormentata storia con […]