Pasquale Squitieri, il regista muore a 78 anni

Redazione

Se ne va il regista napoletano Pasquale Squitieri, nato nel 1938 è deceduto questa mattina all’ospedale Villa San Pietro di Roma.

Squitieri era definito il “regista scomodo” per le sue pellicole di denuncia, laureato in giurisprudenza si era dedicato al cinema con grandissimo successo grazie a pellicole come “I guappi”, “Il prefetto di ferro” o “Corleone”.

Per una vita è stato il compagno dell’attrice Claudia Cardinale poi dal 2003 si era legato alla cantante e attrice Ottavia Fusco con la quale aveva deciso di compiere il grande passo del matrimonio nel 2013, il suo debutto è legato al lontano 1969 con la regia di “Io e Dio” un film prodotto da Vittorio De Sica.

Pasquale Squitieri ha militato anche in politica e fu eletto senatore per Alleanza Nazionale, successivamente si iscrisse al Partito Radicale, fece molto discutere la sua controversa lettera scritta a L’Espresso nel 1971 sul caso Pinelli dalla quale poi scaturì poco dopo l’autodenuncia che fu pubblicata su Lotta Continua nella quale si schierava apertamente a favore di militanti e direttori responsabili dei quotidiani che erano inquisiti per istigazione a delinquere.

Una vita controcorrente, a 78 anni lascia le scene per sempre Pasquale Squitieri.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni domenica 19 febbraio

Dopo un’altra settimana intensa in compagnia dei nostri beniamini di Puente Vejo, vediamo cosa ci riserva l’appuntamento serale della soap opera spagnola più amata dal pubblico italiano, Il Segreto, Nella puntata di oggi, domenica 19 febbraio, vediamo che Francisca farà di tutto per sabotare le doppie nozze tra Severo e Candela e tra Lucas […]