Programma una mascherina con bocca a led mobile
Programma una mascherina con bocca a led mobile

Il programmatore di computer ha creato una maschera facciale a comando vocale con bocca LED mobile.

Un programmatore di computer ha progettato una maschera facciale che si basa su un microcomputer per alimentare una varietà di LED per mostrare una bocca mobile mentre l’utilizzatore sta parlando.

Questa invenzione nasce da un’idea del game designer e programmatore di computer Tyler Glaiel, che ha creato il pannello LED che si inserisce comodamente in una maschera di tessuto dopo aver avuto l’idea un po’ di tempo fa.

In un’intervista a BBC News , Glaiel ha spiegato: “Ho avuto l’idea per caso, mi chiedevo se esistesse, per avere una maschera che si illuminava solo con le forme della bocca e quindi mi sono guardato intorno online per vedere se c’era qualcosa che potevo comprare per farla e non c’era davvero nulla.”

Individuando il divario nel mercato, si è messo al lavoro.

Inoltre, ha anche condiviso il processo di come è stata creata, anche se si ha bisogno di un discreto livello di conoscenza elettronica se la si volesse costruire in casa.

È basato su un Arduino Nano, che è un popolare microcomputer programmabile simile a un Raspberry Pi.

Arduino controlla le luci a LED e il sistema di riconoscimento vocale della maschera e l’intero lavoro è alimentato da una batteria da nove volt.

Ha trascorso circa un mese a sperimentare la sua creazione prima di dedicarsi al design.

La parte elettrica del dispositivo può essere completamente rimossa in modo che possa essere sterilizzata e che la maschera in tessuto possa essere lavata.

Tuttavia, vale la pena ricordare che la maschera diventa piuttosto calda e non è lo standard DPI adeguato, quindi è meglio non essere indossato dai bambini o da coloro che lavorano negli ospedali e non per troppo tempo.

Detto questo, è una bella svolta sulle maschere impersonali che la maggior parte delle persone indossa in questi giorni.

Per costruirla, sono necessari alcuni componenti di base come una matrice LED, un piccolo microfono, un filo, un convertitore, resistori e condensatori.

E ovviamente bisognerà comprare anche Arduino, in totale, il costo sarà di circa 50 euro.

Ha reso l’informazione open-source condividendola in un post sul blog , perché come sostiene lui stesso: “Non ho intenzione di venderle“.

Il codice per programmare il dispositivo è disponibile anche su GitHub , anche se potresti aver bisogno di alcune conoscenze di codifica aggiuntive a seconda dei componenti esatti che stai utilizzando.

Loading...
Potrebbero interessarti

La sonda Juno si avvicina a Giove

La sonda Juno si avvicina a Giove, il pianeta gigante del sistema…

Abuso di posizione dominante, nuove accuse per Google

Dopotutto i computer sono programmati attraverso degli algoritmi, estremamente complessi ma comunque…