Quentin Tarantino si ritira, ma prima due film

Per gli amanti della settima arte è una notizia a dir poco incredibile: se è vero che non è più giovanissimo e d’altronde ha già donato alla storia del cinema dei capolavori assoluti, la notizia di un suo prossimo ritiro ha lasciato i fans letteralmente a bocca aperta.

Quentin Tarantino è stato infatti recentemente ospite del festival cinematografico di Gerusalemme, dove ha confermato una dichiarazione già filtrata tempo fa durante un’intervista: “Sto pensando di fermarmi una volta raggiunti i dieci film. Quindi ne rimangono solo due”.

Del resto quando pochi mesi fa aveva fatto uscire il suo film più recente, The Hateful Eight, molte locandine riportavano, alludendo al titolo, che si trattava dell’”ottavo film di Quentin Tarantino”.

Anche se non chiude completamente le porte a progetti futuri: “Se poi a 75 anni mi verrà voglia di raccontare un’altra storia, lo farò, ma sarà una storia slegata da tutto il resto, anziana. La troverete nelle case delle persone anziane ma non verrà messa nello scaffale insieme agli altri 10 dvd, così non potrà contaminarli”.

Ad Israele il regista ha parlato anche del personaggio preferito dei suoi film: a sorpresa si tratta di Hans Landa, il colonnello nazista di “Bastardi senza gloria”, ruolo che è valso all’attore Christoph Waltz il Premio Oscar per il migliore attore non protagonista nel 2010 e il premio per il Miglior attore al Festival del Cinema di Cannes.

I ritiri auto-imposti di solito non durano ma Tarantino sembrerebbe essere stato abbastanza categorico, e piuttosto deciso sul suo futuro.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Serena Grandi: la verità sulle prossime nozze

Se c’è l’amore, c’è tutto: e se questo vecchio detto è ancora…

Morto Lemmy Kilmister, re dell’hard rock

Una lotta breve ma serrata, contro un male troppo aggressivo da vincere:…