Ricercatore rivela: Shakespeare era analfabeta non andava a scuola

Redazione

William Shakespeare era “analfabeta” e “non c’è traccia” della frequenza scolastica, secondo quanto affermato da un ricercatore.

Ricercatore rivela Shakespeare era analfabeta non andava a scuola
foto@Wikimedia

Nato a Stratford-upon-Avon, Shakespeare è ampiamente considerato come il più grande scrittore in lingua inglese. Altrimenti noto come “Il Bardo di Avon“, l’autore scrisse circa 39 opere teatrali e 156 poesie, tra cui Macbeth, Romeo e Giulietta e Amleto, prima di morire il 23 aprile 1616, all’età di 52 anni.

Pochi documenti della vita privata di Shakespeare sopravvissero, alimentando speculazioni considerevoli su questioni come il suo aspetto fisico, la sua sessualità, le sue convinzioni religiose e se le opere a lui attribuite siano state scritte da altri.

E il ricercatore Arran Lomas ha rivelato sul suo canale YouTube “Thoughty2” gli indizi che supportano questa teoria.

Ha detto: “Chiunque abbia scritto le opere di Shakespeare era chiaramente un genio. Secondo una valutazione, aveva un QI di 210, superiore a [Albert] Einstein“.

Ma le sue opere dimostrano anche una profonda comprensione della politica di corte, dei paesi stranieri e degli sport aristocratici come la caccia, la falconeria e il bowling“.

Con la società a quel tempo segregata in un modo che è difficile da immaginare ora, nessun cittadino comune avrebbe potuto sapere di queste cose“.

Lomas ha continuato ad ipotizzare che Shakespeare potrebbe non aver nemmeno frequentato la scuola.

Ha aggiunto: “William Shakespeare non era nobile, era nato come figlio di una persona che faceva i guanti. Non solo proveniva da un ambiente modesto, non esistono documenti su di lui che abbia mai frequentato la scuola“.

Molti geni nel corso della storia hanno avuto un’istruzione formale scarsa o nulla, ma in genere eccellono in campi come la matematica. La mancanza di educazione di Shakespeare non si sposa con l’apprendimento che mostra nei suoi scritti“.

Guarda la sua firma. Sei esempi sopravvivono oggi e ognuno di loro sembra che sia stato scritto quasi bendato“.

Lomas, il ricercatore, ha spiegato in dettaglio come questi problemi con la vita di Shakespeare abbiano portato a una teoria alternativa.

Ha proseguito: “Scrivere a mano così male potrebbe davvero appartenere al più grande scrittore di tutti i tempi? Secondo gli anti-Stratfordiani, no. Alcuni credono che sia una prova che Shakespeare era analfabeta“.

Anche il suo stesso nome è scritto in più di 20 modi diversi quando compare nei documenti storici. L’ortografia che usiamo oggi non è stata corretta fino al 20 ° secolo“.

E il suo testamento è stato scritto in un linguaggio semplice del tutto e non fa alcun riferimento al tipo di beni che potresti aspettarti da un uomo come lui – niente libri o giornali, o anche le sue opere inedite.

Gli anti-Stratfordiani credono che Shakespeare di Stratford fosse una facciata per proteggere l’identità del vero autore o degli autori, che per qualche motivo non volevano o non potevano accettare il credito pubblico.

Sostengono che l’ortografia nella sua firma differisca dalle versioni stampate del suo lavoro, che includono una versione con trattino, Shakeſpeare e persino Shakefspear.

Questa idea fu messa in discussione per la prima volta a metà del XIX secolo, quando la sua accettazione come il più grande scrittore di tutti i tempi si era diffusa.

Sebbene l’idea abbia attirato molto interesse pubblico, tutti tranne pochi studiosi di Shakespeare e storici della letteratura, la considerano una teoria marginale.

E Amanda Mabillard, una specialista nella storia del Rinascimento, ha descritto in dettaglio come gli esperti hanno messo insieme la vita di Shakespeare per smascherare la sua vera educazione.

Secondo l’autore di Shakespeare Online, lo scrittore “ha iniziato la sua formazione all’età di sei o sette anni al liceo di Stratford, che si trova ancora a poca distanza da casa sua“.

foto@Wikimedia

Ha aggiunto: “Sebbene non abbiamo alcuna traccia di Shakespeare che frequenta la scuola, a causa della posizione ufficiale ricoperta da suo padre, sembra probabile che avesse deciso di istruire il giovane William nella scuola che era sotto la cura dell’organo di governo di Stratford“.

Anche se gli studiosi accettano che Shakespeare sia stato espulso dalla scuola intorno ai 13 anni a causa delle difficoltà finanziarie e sociali di suo padre, non c’è motivo di credere che non avesse acquisito una solida conoscenza sia dell’inglese che del latino e che avesse continuato i suoi studi altrove.

Next Post

Fisico conferma: Il cervello umano sarà collegato ad un computer

Il fisico Michio Kaku ha raccontato tre incredibili previsioni sul futuro e ha mostrato come esattamente la tecnologia aiuterà a sbarazzarsi del cancro e l’umanità diventerà una vera civiltà spaziale. In futuro, l’umanità potrebbe diventare una civiltà spaziale. Il fisico è fiducioso che le persone saranno in grado di trovare modi […]
Il cervello umano sara collegato ad un computer