Ritorno al futuro, oggi Michael J. Fox sbarcava nel futuro

L’attesa è durata ben 30 anni, ma alla fine il futuro è diventato presente: oggi, 21 ottobre 2015, si festeggia il trentesimo anniversario dell’uscita nelle sale di Ritorno al Futuro, con il raduno mondiale dei fan al cinema e l’uscita dei nuovi cofanetti della trilogia.

“Ritorno al futuro” (il cui primo episodio usciva esattamente 30 anni fa, nel 1985) è una delle saghe più popolari e fortunate nella storia di Hollywood, diventata di culto per la sua travolgente autoironia, e nata dall’incontro di due ragazzi che dividevano sogni di gloria (cinematografica) e competenze: un aspirante produttore di talento, Bob Gale, e un regista amato dalla critica ma ignorato – allora – dal grande pubblico, Robert Zemeckis.

Costato “appena” 19 milioni di dollari, “Ritorno al futuro” alla fine incassò solo in America oltre 200 milioni di dollari. Travolti dal successo tutti i protagonisti accettarono di lanciarsi nel volo senza rete del seguito, ma spesero quattro anni per mettere a punto un perfetto meccanismo a orologeria che proiettava Michael J. Fox e Christopher Lloyd nel futuro (il 2015).

“Ritorno al futuro 2” vide quindi la luce solo nel 1989, mentre il terzo capitolo (proiettato all’indietro, nel cuore del mito della frontiera e del West del 1885) era nelle sale già nel 1990.

I primi due capitali saranno in 44 sale mentre il 22 Italia 1 trasmetterà l’intera trilogia a partire dalle 19.25.

Loading...
Potrebbero interessarti

Floriana Secondi, continua la triste diatriba con la madre

Il rapporto tra madre e figlio dovrebbe essere tra i più profondi…

Lewis Hamilton spera in un 2016 ricco di soddisfazioni

Il campione di Formula Uno Lewis Hamilton vuole tutto dal prossimo anno,…