Romanzo regency, sapete di cosa si tratta?

Ognuno di noi ha un proprio genere letterario preferito: c’è chi ama la letteratura sudamericana ed i suoi meravigliosi mondi immaginari, chi l’horror e le sue creature che incutono terrore, chi la letteratura adolescenziale, coi fremiti dei primi amori, e potremmo andare avanti potenzialmente all’infinito.

Ma c’è un genere che per parecchio tempo è stato sottovalutato, ed invece recentemente è stato riscoperto e ha un grande seguito di pubblico e fans.

Parliamo del genere “regency”, che altro non è che un sottogenere del genere rosa storico.

Questi romanzi vengono definiti così perché sono ambientati durante il ‘periodo della Reggenza’, cioè quel decennio della storia inglese che va dal 1811 al 1820, in cui re Giorgio III , gravemente malato, fu sostituito al governo del paese dal figlio, il futuro Giorgio IV, che assunse appunto il ruolo di ‘Principe Reggente.

Con personaggi che sembrano presi direttamente dai romanzi di Jane Austin, il lieto fine è sempre presente, come anche gli intrecci amori: la tensione sessuale è proprio uno dei punti focali della storia.

Non mancano mai finti fidanzamenti e matrimoni di convenienza, come anche tutte le attività di intrattenimento a cui si dedicavano le persone benestanti dell’epoca, dalle feste in maschera ai gran balli, passando per le noiose lezioni di equitazioni e di cucito.
Infine una grande accuratezza viene utilizzata nel descrivere gli aspetti sociali del periodo, per rendere vivida la narrazione.

Next Post

Incontra un uomo al bar, ma il giorno dopo le arriva un messaggio assurdo

Ha deciso di accettare un drink con un uomo incontrato in un bar, ma il giorno dopo le arriva un messaggio con una richiesta assurda. Una donna ha accettato di bere qualcosa con un uomo che ha incontrato durante una serata fuori, ma la mattina dopo è rimasta pentita della […]
Incontra un uomo al bar ma il giorno dopo le arriva un messaggio assurdo