Salmonella, ritirate salsicce dai supermercati

In questo periodo gli allarmi alimentari si susseguono l’uno dopo l’altro: dopo la presunta presenza di mandragola negli spinaci, poi fortunatamente smentita dalle analisi effettuate sui campioni di prodotto, i fiocchi di avena con possibile presenza di insetti, micotossine nella farina e presenza di listeria nella fesa di tacchino, bisogna fare attenzione anche alle salsicce.

Nello specifico, il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di un lotto di salsicce fresche in filze prodotta da Bevanati Claudio e Figli, un’azienda di Foligno (PG), per la presenza di Salmonella spp.

Le salsicce sono vendute sfuse al dettaglio e nello specifico riguardano il lotto 0510PP, con scadenza al 07/10/2017 e al 15/10/2017. Il richiamo specifica che è altamente sconsigliato mangiare il prodotto e che nel caso fosse stato acquistato è possibile restituirlo nel punto vendita in cui è stato preso.

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, “non esclude che l’ingerimento del prodotto gastronomico possa provocare un pericolo per la salute, e mette perciò in guardia la popolazione”.

La salmonella, infatti, può causare problemi di salute, la cui gravità dipende dalle condizioni del soggetto. Da semplici disturbi gastrointestinali, nei casi più gravi possono verificarsi batteriemie o infezioni focali a carico di ossa e meningi.

Nell’uomo possono causare due tipi fondamentali di malattie: febbre tifoide e gastroenterite acuta. Il periodo di incubazione è molto breve, con i primi sintomi della malattia che possono manifestarsi anche solo dopo 12 ore dall’ingestione del batterio.

A essere più a rischio sono anziani, bambini e persone con deficit nel sistema immunitario.

Ricordiamo che un simile allarme era già stato lanciato nei giorni scorsi, precisamente il 4 ottobre, per il lotto di salame piccante da 350 grammi al pezzo preparato in uno stabilimento della bassa Valnerina nel luglio scorso e con scadenza fissata ad aprile prossimo.

fonte@Sportello Dei Diritti

Loading...
Potrebbero interessarti

Cancro al seno, niente chemioterapia con il test molecolare

Potrebbe essere una incredibile svolta scientifica, evitare “pensanti” chemioterapie, con tutto quello…

Assenza di gravità, può uccidere le cellule tumorali

Una recente ricerca degli scienziati ha dimostrato che l’esposizione alla microgravità distrugge…