Samantha Cristoforetti si racconta in una conferenza da Houston

Lei è la donna dei record, la donna che, nel mondo, ha passato più tempo nello spazio, ben 199 giorni, e ora, tornata da pochi giorni, si merita tutta la fama e gli apprezzamenti che il mondo, e soprattutto la sua patria, le stanno tributando.

Fatti i dovuti controlli medici, per sincerarsi che i sei mesi nello spazio, in assenza di gravità, non le abbiano causato danni alla salute, Samantha Cristoforetti si è concessa in conferenza stampa al suo pubblico, per raccontare e raccontarsi a decine di km dalla terra.

“Sullo spazio ho dormito bene. Tra le cose che sognavo di più era fare una doccia. L’ho fatta in Scozia, in una sosta del viaggio per Houston, da seduta perchè a poche ore dall’atterraggio non mi abituavo alla gravità. Il mio primo vero pasto è stata un’insalatona”: questo il racconto di Samantha Cristoforetti nella sua prima videoconferenza da Houston.

L’astronauta italiana ha parlato anche del suo ruolo di divulgatrice della ricerca e della scoperta dell’universo, spiegando di essere felice se “anche solo cinque bambini si sono appassionati allo spazio” grazie a lei.

Ma di certo non è da lei montarsi la testa: “l’astronauta non fa la celebrità di mestiere. Stare sulla Stazione Spaziale Internazionale è una esperienza eccezionale, a missione finita farò attività di comunicazione per raccontare ma sono sicura che questa esperienza mediatica finirà”.

Una chiacchierata di un’ora per spiegare l’emozione di stare nello spazio, la possibilità di volare, la stanchezza, la paura nel viaggio di ritorno, la felicità di rimettere i piedi sulla terra e di poter riabbracciarela propria famiglia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Occhio alle emoji, non hanno un significato universale

Le emoji, o emoticons, le cosiddette “faccine” dovevano essere “l’inglese del futuro”…

Google, diritto all’oblio obbligo di tutela anche fuori dai confini europei

Un periodo sfortunato per il colosso di Mountain View che adesso deve…