Sardegna: 1000 euro di multa per aver rubato la sabbia

Redazione

Un turista francese è stato multato di 1000 euro dalle autorità italiane per aver rubato sabbia da una spiaggia.

Le autorità locali, hanno recuperato circa due chilogrammi di sabbia dal bagaglio della persona che tentava di attraversare l’aeroporto di Elmas.

Resta inteso che durante il controllo delle valigie dell’uomo, gli ufficiali della Base Navale di Cagliari che erano in servizio all’aeroporto, hanno scoperto una bottiglia piena di pietre.

Secondo i rapporti, le sabbie bianche dell’isola sono considerate estremamente preziose e sono protette.

In base a una legge del 2017, il commercio di sabbia e ciottoli dell’isola è illegale ed è solitamente punibile con multe fino a € 3.000. Tuttavia, le persone che tentano di allontanarli dalla Sardegna possono rischiare da uno a sei anni di reclusione per furto.

Sardegna 1000 euro di multa per aver rubato la sabbia

In un comunicato stampa riportato dai media locali, tali atti di furto possono essere dannosi per l’ambiente dell’isola.

Si legge: “Questi comportamenti non solo danneggiano l’ambiente, ma compromettono anche il mantenimento del litorale per lo sviluppo sostenibile del turismo in Sardegna“.

Questa non è la prima volta che i turisti vengono fermati dopo aver tentato di lasciare l’isola con abbondanti quantità di sabbia.

L’anno scorso, una coppia è stata arrestata dopo aver presumibilmente rubato 40 kg di sabbia e ciottoli.

Ma mentre la pratica può sembrare innocua, Pierluigi Cocco, residente in Sardegna e scienziato ambientale, ha detto alla BBC che rappresenta una “minaccia” per l’isola.

Spiega: “Le spiagge di sabbia sono una delle principali attrazioni della Sardegna. Due sono le minacce: una è dovuta all’erosione, in parte naturale e in parte indotta dall’aumento del livello del mare dovuto ai cambiamenti climatici; la seconda è il furto di sabbia da parte dei turisti“. .

Next Post

Misteriose anomalie registrate dai radar di tutto il mondo

Il 1° settembre 2020 i meteorologi hanno rilevato un’enorme anomalia a forma di ciambella sul Messico sul loro radar meteorologico e pubblicata dal sito Web Windy.com, una società europea che offre servizi di previsione meteorologici interattivi in ​​tutto il mondo, come riferisce ufosightingshotspot.blogspot.com. Il capo meteorologo di Wilmington, NC ha scritto […]
Misteriose anomalie registrate dai radar di tutto il mondo