Selvaggia Lucarelli, è arrivata la condanna per diffamazione

Negli ultimi anni, dalle pagine del suo blog e del quotidiano per cui scrive, ha lanciato invettive a destra e a manca, sovente senza contenersi, con una lingua fin troppo tagliente che dovrebbe imparare a tenere di più a bada.

E proprio la sua lingua lunga nelle scorse ore le è costata una condanna definitiva per diffamazione e una multa salata.

500 euro di multa e 5000 euro alla vittima: a tanto ammonta quello che Selvaggia Lucarelli dovrà risarcire a Alessia Mancini, la partecipante a Miss Italia che nel 2010 la giornalista diffamò dandole della trans.

Per sostenere la tesi della transessualità della concorrente, la giornalista disse che la Mancini, nata a Roma nel 1986, era troppo alta, un metro e ottantaquattro centimetri che secondo l’imputata doveva destare più di un sospetto, e scrisse il tutto nel suo blog l’11 settembre del 2010.

Inevitabile scattò la denuncia della candidata Miss, che era addirittura scoppiata in lacrime in diretta nazionale per le voci che circolavano sulla sua identità sessuale, denuncia che ha portato alla condanna di queste ore.

«Io ho le spalle grosse e me la gestisco da sola – spiegò giorni dopo in un’intervista la Mancini – Però se lo avessero detto a un’altra, lei sarebbe potuta cadere in depressione. È una cattiveria che psicologicamente ti può devastare. Non lo tollero».

E il tribunale le ha dato ragione.

Next Post

Stefano De Martino fidanzato, ma con chi?

Anche noi, qualche giorno fa, vi abbiamo raccontato come l’indiscrezione del momento sia la nuova situazione sentimentale del ballerino, nonché ex marito di Belen, Stefano De Martino. Nonostante Stefano si proclami single e si dedichi anima e corpo solo a suo figlio Santiago, i giornali di gossip lo vogliono nuovamente […]