Spooky, l’asteroide di Halloween sfiora la Terra

Intorno alle 18 del 31 ottobre l’asteroide di Halloween Spooky , ossia lo spettrale, ha sfiorato la Terra, ci ha praticamente salutato augurandoci un divertente Halloween ed è andato via per sempre, per il prossimo asteroide, attualmente osservato, bisognerà attendere un pò di tempo.

E’ stato definito “spettrale” e qualcuno ha detto che somiglia a un teschio, altri a un grande cocomero, ma non è altro che un asteroide che, giacché sfiora la Terra nella notte di Halloween, ha scatenato la fantasia e fatto venire qualche brivido.

L’asteroide 2015 TB145 soprannominato Spooky, ha un diametro di 400 metri ed è passato a una distanza di 480.000 chilometri dal nostro Pianeta.

Grazie alla Slooh Community, i più curiosi hanno potuto vedere il passaggio di Spooky in diretta intorno alle 17, 30 e in streaming dalle 01:00 del 31 ottobre al Virtual Telescope.

Ovviamente per la Terra 2015 TB145 non ha mai costituito una minaccia, ma il suo passaggio è stato, per molti appassionati, un’occasione da non perdere.

Il momento di maggiore visibilità dall’Italia c’è stato dopo la mezzanotte nelle zone in cui la Luna non ha illuminato eccessivamente il cielo.

A quanti hanno voluto cimentarsi in un’osservazione astronomica, le coordinate sono state fornite dall’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Masi ha spiegato che l’asteroide di Halloween sarebbe stato ”abbastanza alto tra le stelle della costellazione di Orione, a Sud-Ovest”.

”Per smarcarsi dalla Luna – ha detto Masi – saranno necessari telescopi con un diametro di almeno 300 millimetri. Non sarà un’impresa facile, ma vale la pena tentare”.

Poi l’astrofisico ha aggiunto: “Il passaggio così ravvicinato di un oggetto di queste dimensioni non è un evento comune: per il prossimo dovremo attendere fino al 2027”.

Anche Ettore Perozzi, responsabile delle operazioni presso il Centro coordinamento sui Neo (Near Earth Objects) dell’ESA – Agenzia Spaziale Europea -, aveva tenuto a precisare che: ”Il fatto che un asteroide così grande sia stato scoperto solo pochi giorni fa ci ricorda che dobbiamo lavorare ancora molto per riuscire a osservare tutto il cielo ogni notte ed evitare brutte sorprese: se fosse stato un oggetto a rischio di collisione, avremmo avuto poco tempo per prepararci”.

”Un aiuto potrà arrivare in futuro dal nuovo telescopio Fly-Eye dell’Esa: il primo prototipo sarà pronto per il 2017 e con la sua struttura modulare, simile all’occhio di una mosca, potrà individuare detriti e oggetti pericolosi in avvicinamento”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Runtastic, app per gli amanti dello sport acquistata da Adidas

Per i pochi che non la conoscessero,  Runtastic è la nota app…

Google le novità annunciate alla conferenza I/O 2017

Nella giornata di mercoledì, Google ha dato il via lo conferenza annuale…