Stai cadendo senza paracadute? Ecco come salvarti

Redazione

E’ possibile riuscire a salvarsi se stiamo cadendo da un aereo ad alta quota e senza paracadute?

Stai cadendo senza paracadute Ecco come salvarti

La soluzione arriva da Beyond Facts, un canale YouTube che si occupa delle domande più assurde delle persone. Dunque ecco spiegato cosa si può fare, in caduta libera da 4.200 metri, con il paracadute non apribile.

C’è una possibilità su 1000 che il paracadute non si apra. Cosa facciamo nei 60” che abbiamo a nostra disposizione, finché non arriviamo a terra.

Come spiega Beyond Facts, la prima normale reazione umana è il panico. Pertanto, la cosa più importante da fare per noi in questo momento difficile è mantenere la calma. Facile a dirsi, seduti sulla sedia, davanti alla scrivania con il computer. Probabilmente non è così facile che accada quando affrontiamo la sfida.

La mente inizia a prepararci per ciò che verrà e la possibilità della morte sorge nei nostri pensieri più di una volta. È importante regolare la respirazione. Per questo, sono necessarie inspirazioni profonde attraverso il naso ed espirazioni attraverso la bocca, ripetutamente“.

Il secondo passo, verso la possibile sopravvivenza, è quello di “abbassare” la velocità di caduta . Come; Il modo più semplice è allungare il nostro corpo il più possibile. Per essere precisi, formiamo la X con il nostro corpo, con le braccia e le gambe sopra la testa. Il nostro stomaco e la nostra faccia dovrebbero essere rivolti a terra. Anche un’inclinazione all’indietro della testa aiuterà. Tutto questo renderà il nostro corpo un grande parabrezza.

Il terzo e più importante passo è guardare in basso. L’opinione generale è che dovremmo evitare cemento e aree pianeggianti. Qualcuno potrebbe pensare all’acqua, ma non c’è nulla di più sbagliato.

La tensione superficiale dell’acqua è superiore a quella della maggior parte dei liquidi, ed è per questo che molti insetti galleggiano e non affondano. Se cadi in mare alla velocità di 193 chilometri orari, sarà come cadere sul cemento.

Se non ci sono altre opzioni, dovresti sapere che è utile perforare la superficie dell’acqua il più rapidamente possibile: più piccola è la superficie che penetrerai, minore sarà il dolore. Le braccia dovrebbero essere vicine al corpo e le gambe vicine, mentre “guardano” l’acqua.

Lo spessore e la densità della neve ne fanno la situazione ideale: assorbe la maggior parte dell’impatto e quindi scappa con il minor numero di lesioni possibili.

Tuttavia, l’opzione migliore per cadere da 4.200 metri senza paracadute è la foresta, in particolare un’area alberata. Quando cadiamo sui rami, si rompono e “rallentano” la nostra velocità fino a quando non saremo a terra, si spera senza lesioni gravi. Se c’è anche una piccola collina, ancora meglio.

Il quarto passo è inclinare i nostri piedi verso il terreno. Mentre ci avviciniamo al suolo, dobbiamo portare le braccia e le gambe vicino al corpo in posizione verticale. Le ossa più forti del corpo umano sono quelle delle gambe. Ecco perché dovrebbero essere i primi a toccare terra, per essere precisi, il contatto dovrebbe essere fatto con le dita dei piedi.

Inutile dire che gli infortuni si verificheranno “ma sacrificheresti le gambe per vivere“. Le persone che sono sopravvissute a qualcosa del genere sono andate incontro a lesioni e dolori, quindi per quanto possibile ci si dovrebbe preparare mentalmente al dolore.

Il quinto e ultimo passaggio è tenere la testa bassa (la mascella tocca il petto e se riesci a “legare” le dita dietro la testa) poiché molto probabilmente sverrai per lo shock e il dolore.

Next Post

Come e perché liberarsi della vecchia auto senza necessariamente effettuare un altro acquisto

Chi possiede un’auto di seconda mano e desidera liberarsene può trovare presso i concessionari di auto usate varie soluzioni. È infatti possibile scegliere un’altra vettura usata e permutarla con la vecchia, oppure scegliere un veicolo nuovo per il saldo del quale l’usato permetterà di ottenere uno sconto. Volendo è però […]
Come e perche liberarsi della vecchia auto senza necessariamente effettuare un altro acquisto