Superstizioni e cattivi presagi, li conosci tutti?
Superstizioni e cattivi presagi li conosci tutti

Le superstizioni che predicono sfortuna sono state una credenza comune fin dai tempi antichi.

Le superstizioni sono considerate credenze e pratiche irrazionali incompatibili con le leggi della scienza. Eppure dai tempi antichi le persone hanno esaminato quasi ogni evento, ritenendoli un avvertimento di sfortuna o un’indicazione di buona fortuna.

Lo storico Thomas Sharper Knowlson ha spiegato che le superstizioni probabilmente hanno avuto origine dai tentativi dei primi uomini di spiegare la natura e l’esistenza umana; cercare la fortuna; fare leva nel futuro; ed evitare i mali. Esistono numerose superstizioni basate su questi mali, molti dei quali provocano malattie, perdita di ricchezza, fallimento negli sforzi personali e persino la morte. Di seguito una descrizione di alcune di queste superstizioni sfortunate e dove sono stati aggiunti possibili dettagli sulle origini.

Gatti neri: superstizioni

Ci sono convinzioni contrastanti riguardo ai gatti sul fatto che rappresentino la buona o la cattiva sorte. Per gli antichi egizi i gatti erano sacri per la dea Iside ed erano così venerati che chiunque uccidesse un gatto veniva giustiziato. Nel Medioevo i gatti erano guardati con sospetto in molte parti d’Europa, in particolare i gatti neri che si credeva fossero il diavolo sotto mentite spoglie o un entità molto vicina alle streghe, che potevano diventare streghe stesse dopo sette anni di schiavitù.

La gente credeva che attraversare i sentieri con un gatto nero fosse un segno del fatto che il diavolo li stesse osservando e ancora oggi alcune persone temono che il loro gatto domestico possa “succhiare” il respiro dal proprio corpo mentre dormono. Per evitare ciò, di notte chiudono il gatto fuori dalle camere da letto.

Orologio: Presagio

Molti orologi antichi richiedevano manutenzione e ricariche costanti per farli funzionare. Se il proprietario dell’orologio si dovesse ammalare mortalmente, non sarebbero in grado di caricare l’orologio appena prima della morte, il che voleva dire che alla fine avrebbe visto l’orologio scaricarsi e smettere di funzionare nel momento in cui il proprietario sarebbe morto. Questa è stata probabilmente la fonte della superstizione che gli orologi si fermeranno nello stesso momento in cui il loro proprietario muore.

Corvi: presagi

In alcune comunità rurali gli occupanti di una casa erano considerati maledetti se un corvo avesse iniziato a beccare nelle vicinanze. Per prevenire questa imminente calamità alcune persone si inchinano o si tolgono il cappello quando un corvo appare vicino a loro.

L’origine del corvo come portatrore di cattive notizie potrebbe provenire dalla leggenda dell’antica Grecia. Si diceva che Apollo, il dio del sole, medicina, profezia e conoscenza, tra le altre cose, viaggiasse con un corvo bianco come compagno. Il corvo riferì ad Apollo che il suo amore, una ninfa di nome Coronis, era infedele. La furia di Apollo provocò la morte di Coronis, oltre a rendere nere le piume del corvo, danneggiando l’animale per sempre come messaggero di cattive notizie.

Scarabeo e la morte: superstizione

Di solito trovato in edifici, immobili e strutture in legno, il Lo scarabeo della morte ha ricevuto il suo nome dalla convinzione che il suono toccante che ha generato nella casa ha predetto una morte in famiglia. Lo scarabeo in realtà fa questo rumore per comunicare e attirare un compagno.

Cani: presagi

Un cane che ulula a una porta aperta è presumibilmente un presagio di morte per qualcuno in casa. Una possibile spiegazione di ciò è che il cane potrebbe essere in grado di percepire un cambiamento chimico nei tessuti umani e quindi essere in grado di percepire che il loro proprietario è malato, poiché ci sono casi storici di cani che agiscono in questo modo, ore prima della morte del padrone.

Si ritiene inoltre che i cani siano in grado di percepire quali sono le persone buone e cattive, quindi un cane che piagnucola o ulula quando nasce un bambino può essere un segno che il bambino vivrà una vita infelice e forse diventerà un criminale.

Sognare di cadere: superstizione

Una superstizione comune è che una persona morirà nel sonno se sogna di cadere e non riesce a svegliarsi prima di colpire il suolo. Secondo gli oracoli dei sogni, i sogni dove si cade, possono semplicemente rappresentare un senso di inferiorità e delusione negli affari e nelle attività sociali, come il lavoro e le relazioni. Tuttavia alcuni oracoli dei sogni affermano che i sogni dove si cade in realtà predicono questo fallimento, piuttosto che basarsi sulle insicurezze della persona.

Passare sotto la scala: Superstizione

Quando una scala viene posizionata contro un muro, forma un triangolo, che simboleggia la Santissima Trinità. Camminare attraverso il triangolo è considerato un insulto alla Trinità che attira l’attenzione del Diavolo.

Esistono diversi rimedi per scongiurare la sfortuna dopo aver camminato sotto una scala tra cui esprimere un desiderio mentre si cammina attraverso il triangolo; camminando di nuovo indietro attraverso il triangolo fino a dove hai iniziato a camminare; e incrociando le dita mentre cammini e tienili incrociati finché non vedi un cane.

Risate: superstizione

Mentre le risate sono considerate buone per la tua salute, alcune persone superstiziose credono che coloro che ridono eccessivamente siano stati “posseduti” dalla gioia e non vivranno più a lungo. Un’altra superstizione è che coloro che ridono o cantano prima di colazione piangeranno prima di cena. Questa superstizione potrebbe aver avuto origine dall’idea che la felicità è qualcosa che deve essere guadagnata, ed essere eccessivamente felici all’inizio della giornata prima di fare qualsiasi lavoro è motivo di sventura.

Specchi: superstizioni

Migliaia di anni prima degli specchi l’uomo fissava stupito in pozze e stagni e interpretava il loro riflesso come un pezzo della loro anima che poteva essere ferito. Questa convinzione è stata mantenuta quando sono stati inventati gli specchi.

Come uno specchio contiene l’anima della persona che sta davanti ad essa, rompendo uno specchio si fa male alla loro anima, maledicendoli con sette anni di sfortuna. Questa durata fu scelta dai romani che credevano che il corpo si rinnovasse ogni sette anni. Un’altra spiegazione popolare è che in altri tempi mediamente ci sarebbero voluti almeno altri 7 anni per riuscire ad acquistare un nuovo specchio.

La sfortuna di uno specchio in frantumi può essere evitata gettando i frammenti in acqua corrente per portare via la sventura o macinando i pezzi in polvere in modo che non possano più riflettere.

Immagini: Superstizioni

Alcune persone credono che una persona sia destinata a morire imminentemente se la loro foto o fotografia cade dal muro senza una ragione apparente. Una superstizione americana è che appendere l’immagine di qualcuno su un muro porterà disastro a quella persona.

Tredici o triskaidekaphobia – la paura morbosa del numero 13: una superstizione

L’idea che tredici come numeri sfortunati possano essere ricondotti alla mitologia norrena, a una cena a cui parteciparono dodici dei a Valhalla. L’evento è stato interrotto dall’arrivo di un tredicesimo ospite, Loki l’inganno e il dio del fuoco, che ha lanciato una freccia di vischio su Baldr, il dio della gioia. La freccia ha ucciso Baldr e l’oscurità e il lutto si sono diffusi in tutto il paese, dando vita alla superstizione che un gruppo di tredici persone è sintomo di sfortuna.

Nell’Antico Testamento si crede tradizionalmente che Eva abbia tentato Adamo nel Giardino dell’Eden venerdì 13. Questa idea è supportata anche nel Nuovo Testamento della Bibbia, dove Gesù fu tradito all’ultima cena dall’ospite prima di essere crocifisso un venerdì.

Una superstizione comune è che se tredici persone cenano insieme, i primi ad essersi seduti moriranno entro l’anno. Questo può essere evitato da tutti gli ospiti che si alzano dai loro posti allo stesso tempo.

Tre colpi: una superstizione

Molte persone superstiziose credono che sentire tre colpi in una stanza sia la morte che annuncia la sua intenzione di collezionare la loro anima o l’anima di qualcuno che conoscono. Una superstizione simile ma più strana originaria della Virginia, negli Stati Uniti, è che bussare alla porta di una casa e non ricevere risposta è un presagio di morte.

foto@Wikipedia

Loading...
Potrebbero interessarti

Un MegaTsunami potrebbe colpire l’Alaska

Gli scienziati hanno avvertito che l’Alaska potrebbe essere colpita da un incredibile…

Sogni premonitori: Realtà o solo coincidenze?

Per i cosiddetti “sogni premonitori” le opinioni sono sempre state principalmente due:…