Taranto, 1.000 casi di tumore ogni anno

Redazione

Negli ultimi dieci anni a Taranto i casi di tumore sono passati da 4.677 a 8.901. Lo rivelano dei dati forniti dalla Asl sui pazienti con esenzione per malattie tumorali. Il periodo analizzato va dal primo gennaio 2004 al 31 dicembre 2013. La denuncia arriva dagli ambientalisti, che lanciano un grido d’allarme rimasto ancora inascoltato: “Il dato è cresciuto al punto che dal 2011 il numero delle nuove esenzioni per quelle patologie supera sistematicamente le mille unità annue.  E’ altamente probabile che nel prossimi dieci anni si ammaleranno di cancro oltre 10.000 persone di Taranto se non vi sarà un’inversione di tendenza”.

Questo incalzante aumento di tumori è ovviamente legato alla presenza dell’Ilva, l’industria che da oltre 50 anni inquina con le sue nubi tossiche non solo l’aria, ma anche il mare mettendo a rischio la mitilicoltura e la pesca, due attività vitali per i tarantini. Secondo la denuncia degli ambientalisti di questo passo si potrebbe arrivare addirittura a superare la media di tre diagnosi di tumori al giorno.

I bambini dalla nascita ai 14 anni sono particolarmente colpiti dai tumori, e il tasso di mortalità infantile cresce drammaticamente. Non sono pochi i casi di tumore diagnosticati anche a donne in gravidanza, cosa che ovviamente si ripercuote sui nascituri. Una situazione tragica e drammatica che sta uccidendo il futuro di Taranto e dei suoi cittadini.

Next Post

Creata una trachea con una stampante 3D

Le nuove tecnologie al servizio della salute umana. I ricercatori di New York hanno sperimentato la riproduzione di un pezzo di trachea con una stampante 3 D.  Una novità assoluta che potrebbe da qui a qualche anno aprire la strada ad intere trachee riprodotte con l’ausilio delle stampanti 3 D. […]