Trieste, Davide e Claudio finalmente sposi: vince la pari dignità

Eleonora Gitto

A Trieste si è celebrato il primo matrimonio gay: Davide e Claudio finalmente si sono sposati.

Finalmente ce l’hanno fatta Davide Zotti e Claudio Bertocchi: sono stati uniti civilmente nell’ex sala matrimoni di Piazza dell’Unità.

Nonostante i dinieghi pregressi dell’Amministrazione che non voleva si sposassero in quella sala.

Sono le prime nozze gay celebrate nella sala che tradizionalmente era riservata alle coppie eterosessuali.

Scrive su Facebook Davide Zotti: “Ci sono voluti più di sette mesi, ma alla fine abbiamo vinto, ha vinto il principio dell’uguaglianza e della pari dignità. Una vittoria che va festeggiata e che dedichiamo a tutte le persone che da vicino e da lontano hanno lottato insieme con noi”.

“Una vittoria che ci deve spronare a ottenere il matrimonio egualitario, come previsto dall’articolo 29 della nostra Costituzione. Festeggeremo la nostra unione civile insieme a tutti quelli che con noi hanno combattuto contro l’omofobia di un Sindaco e della sua Giunta, che volevano umiliarci e discriminarci, segregandoci prima nella stanza 101 e poi a Palazzo Gopcevic”.

Prosegue Zotti: “Ci hanno provato in tutti i modi, anche il Vescovo si è messo di mezzo per giustificare la scelta discriminatoria del Comune. E quando avevano definitivamente perso, un consigliere è pure passato all’insulto”.

Next Post

Cittadella, autovelox smart per gli stranieri che non pagano

Autovelox smart a Cittadella per gli stranieri, e anche gli italiani ovviamente, che non pagano. A Cittadella, vicino Padova, saranno installati degli apparati nuovi che non solo costateranno l’eventuale eccesso di velocità, ma saranno in grado in tempo pressoché reale di appurare altre eventuali infrazioni, come l’assicurazione irregolare, la mancata […]
Cittadella, autovelox smart per gli stranieri che non pagano