Ubble calcola il rischio di morte imminente

Sui social nerwork non scarseggiano test, simpatici ma alquanto campati in aria e quindi per nulla attendibili, che predicono l’anno in cui ti sposerai, metterai al mondo dei figli o morirai.

Parlare di un test che predice se la tua morte avverrà nei successivi 5 anni potrebbe sembrare quindi nulla più che un giochino, eppure l’Università svedese di Uppsala e dell’Istituto Karolinka di Stoccolma ha messo appunto un test del genere, denominato “Ubble”.

A idearlo è stato un italiano, Andrea Ganna – statistico – coadiuvato da Erik Ingelsson, ricercatore del Karolinska institut di Stoccolma, ed è un test talmente convincente da essere stato pubblicato su The Lancet, gloriosa rivista scientifica.

Lo studio condotto, alla base del test, ha analizzato mezzo milione di cittadini inglesi e ha portato alla creazione di un algoritmo che declina a 655 fattori quelli correlati alla morte, che vanno dalla demografia agli stili di vita, sulla base degli elementi raccolti fra il 2006 e il 2010 e applicati a 8500 persone decedute.

Le macrovariabili prese in considerazione e analizzate per realizzare le domande sono 10: esami del sangue, funzioni cognitive, fattori di inizio vita, storia familiare, anamnesi personale, stile di vita e ambiente, misurazioni fisiche (altezza, pressione, grasso..), fattori psico-sociali, fattori specifici di genere e sociodemografici.

Il questionario, che si rivolge a cittadini di età compresa fra i 40 e i 70 anni, individua la cosiddetta “ubble age” ovvero l’età più prossima a quella media, e quindi chi risulta più vecchio di questo punto mediano ha maggiori probabilità di morire nei prossimi cinque anni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Cina nuova stretta sull’uso di internet

Il governo cinese non molla la presa sull’utilizzo di internet da parte…

SpaceX, dopo il lancio qualcosa cammina vicino ai motori del Falcon 9

Molti utenti che hanno assistito al lancio dello SPACEX sono convinti che…