Ulteriori prove confermano: Coronavirus creato in laboratorio

Redazione

Gli scienziati americani sono fiduciosi che il coronavirus sia di origine artificiale. Il fatto è che il tratto genetico di SARS-Cov-2 non è simile a quelli che si trovano in natura.

Questa dichiarazione è stata fatta da Stephen Quay, MD, insieme a un professore dell’Università di Berkeley, Richard Mueller e segnalato dal Wall Street Journal.

Ulteriori prove confermano Coronavirus creato in laboratorio

Per molto tempo, gli scienziati di tutto il mondo non sono stati in grado di giungere a una conclusione comune: il coronavirus è stato allevato in laboratorio o è di origine naturale? Il dottor Quay e il professor Mueller sono fiduciosi che SARS-Cov-2 sia di origine di laboratorio.

Hanno esaminato le cellule di vari coronavirus. La sequenza del genoma CGG-CGG è stata trovata in quella con cui le persone sono malate. È questa sequenza genetica che viene utilizzata in laboratorio. Pertanto, l’efficacia dei virus è aumentata.

Tra tutti i coronavirus esistenti in natura, nessuno di loro ha questo genoma. I virus non ereditano questa sequenza da altri agenti patogeni. Sempre più scienziati nel mondo concordano sul fatto che a Wuhan siano stati isolati virus pericolosi. La Cina nega questa teoria in ogni modo possibile.

Se questo è davvero il caso, allora la teoria secondo cui la pandemia di coronavirus è iniziata a causa di una fuga di virus dal laboratorio sarebbe pienamente giustificata.

Next Post

53 anni di differenza, diventano amanti

La coppia arriva da Washington e dimostra quanto sia vera la massima che l’amore non ha età. Gary Hardwicke, un americano di 24 anni, si è innamorato di Almeda, 77 anni, sei anni fa. I sentimenti erano reciproci e la coppia ha trovato la loro felicità. Gary dice che non […]
53 anni di differenza diventano amanti