Uniplaces, la ricerca sui giovani che cercano lavoro all’estero
Uniplaces, la ricerca sui giovani che cercano lavoro all'estero

La ricerca di Uniplaces, brand leader in prenotazioni online di alloggi per studenti, sui giovani che cercano lavoro all’estero.

E’ finito il tempo in cui i giovani, ma anche un po’ meno giovani, cercavano lavoro esclusivamente nel nostro Paese.

Sono cambiate abitudini, condizioni economiche, rapporti familiari e una marea di altre cose, da qualche anno a questa parte.

I giovani, in particolare, quando non decidono di rimanere a casa a carico dei genitori, casi in verità non rari, preparano le valigie e vanno a studiare all’estero; oppure, vanno a cercare un lavoro all’estero.

Insomma, i ragazzi sono disponibili a cambiare vita, specialmente verso quei Paesi che offrono migliori opportunità di lavoro.

In base ad uno studio Uniplaces, l’82% dei giovani non esclude la possibilità di trasferirsi all’estero per trovare lavoro.

La ricerca dice che Olanda, Repubblica Ceca e Malta, ad esempio, posseggono i tassi di disoccupazione giovanile più bassi d’Europa.

L’Istat ci riferisce che ben 102.000 Italiani hanno lasciato il Paese l’anno scorso per andare all’estero, con un incremento del 15% rispetto all’anno precedente.

Le mete principali del piccolo esodo, della piccola migrazione, poi nemmeno così piccola, sono soprattutto il Regno Unito, la Germania, la Svizzera e la Francia.

Ragazzi che partite, buona fortuna! Lo facevano anche i vostri bisnonni e trisnonni all’inizio del Novecento.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Italiani e imprese conservano mentre la spesa pubblica sale

Per quanto possono, di questi tempi, gli italiani cercano di conservare e…

Economia, l’Istat fotografa la crisi del Paese Italia

Economia, la fotografia da parte dell’Istat della crisi del Paese Italia. Qual è…