Apple Watch si libera dell’iPhone

Eleonora Gitto

Apple Watch presto si libererà dell’iPhone per funzionare in piena autonomia.

Lo smartwatch di Apple, dunque, si emancipa. Questo almeno è quanto si legge in un comunicato pubblicato dalla società di Cupertino.

L’orologio intelligente di Apple sta per diventare completamente autonomo dallo smartphone di Apple.

Una notizia non da poco per gli appassionati dello smartwatch di Apple, il primo della storia, che fino ad oggi, oltre ad acquistare il costoso orologio della mela morsicata, erano costretti anche a possedere obbligatoriamente un iPhone.

Tagliato questo cordone ombelicale, è molto probabile che le vendite dell’Apple Watch avranno un’impennata.

Nel comunicato che Apple ha pubblicato sul sito che ha dedicato agli sviluppatori si legge: “Tutte le nuove applicazioni per WatchOS che richiedono la pubblicazione su Apple Store dovranno essere sviluppate nativamente grazie al kit di sviluppo watchOS in versione 2 o superiori”.

Tutte le app, quindi, dovranno obbligatoriamente funzionare senza l’interazione con iPhone.

A circa un anno dalla comparsa sul mercato, Apple Watch finalmente sta per accontentare gli utenti di tutto il mondo compiendo quel “salto di qualità”, tanto richiesto.

La novità sarà apprezzata da tanti, incluso gli amanti dello jogging che con l’orologio più autonomo potranno utilizzare programmi specifici per i loro allenamenti, senza portarsi dietro anche l’iPhone.

Altre notizie in merito al nuovo orologio intelligente di Apple, le sapremo solo il prossimo 13 giugno, giorno fissato dalla società di Cupertino per presentare al pubblico il suo nuovo gioiello.

Next Post

Maria De Filippi e il mistero del contratto in scadenza con Mediaset

Negli ultimi giorni il panico si è diffuso tra i suoi tantissimi fans che adorano i suoi programmi e lo dimostrano con share sempre da record: dopo diversi abbandoni a Mediaset, si mormora che anche Maria De Filippi abbia intenzione di lasciare la televisione del Biscione per passare alla Rai. […]