Basta un piccolo suono sullo smartphone per distrarre la nostra attenzione

La tecnologia e soprattutto gli smartphone fanno ormai parte, in maniera costante e sempre più in crescita, della nostra vita. Per molti il primo pensiero al mattino è proprio quello di guardare lo smartphone per controllare le ultime notifiche o gli ultimi messaggi e anche prima di andare a letto sono tantissimi coloro che passano del tempo davanti al proprio apparecchio tecnologico. Che gli smartphone non apportano alcun beneficio alla salute di ognuno di noi è abbastanza risaputo ma quello che molti non sanno è che basta un semplice beep, una notifica o una piccola vibrazione sul nostro smartphone che subito la nostra attenzione verso ciò che in quel momento stavamo facendo viene alterata.

“I nostri risultati suggeriscono che gli smartphone possono ridurre l’attenzione delle persone anche se queste non interagiscono con il dispositivo. Potrebbe diventare sempre più difficile mettere da parte i cellulari e concentrarsi pienamente su un’operazione alla volta, qualunque essa sia”, sono state le parole espresse dagli autori di un particolare studio, condotto dalla Florida State University e pubblicato sulla rivista Journal of Experimental Psychology.

I ricercatori hanno condotto lo studio su 150 persone divisi in due gruppi ai quali è stato chiesto di lavorare al computer. Ad un certo punto sono stati fatti squillare, anche con semplici beep, i telefoni dei 150 soggetti. Il risultato? E’ bastato un piccolo suono per distrarre l’attenzione dei soggetti esaminati.

Potrebbero interessarti

Dal 1 marzo arriva in tutta Italia la ricetta elettronica, medici perplessi

Dal primo marzo, arriva ufficialmente la ricetta elettronica valida in tutta Italia…

Lorenzin, indennità riconosciuta anche ai donatori di sangue inidonei

In Italia la mancanza annosa di sangue non è certo un problema…

Dislessia, il cervello elabora anche il linguaggio in maniera differente

La dislessia è una patologia attorno a cui ruotano ancora diversi pregiudizi…

Tumore al polmone, il futuro è nell’immunoterapia

Purtroppo la neoplasia del polmone è tra le tipologie di tumori più…