Registra Google.com e resta padrone del mondo per un minuto

Si è sentito padrone del mondo Sanmay Ved, lui ex dipendente di Google ha potuto registrare, attraverso un piccolo bug, il dominio google.com, sappiamo bene che è possibile registrare qualsiasi tipo di dominio, in particolar modo se libero, ovvero non registrato o eventualmente se quest’ultimo fosse in scadenza.

Ma quant’è durata questa sensazione di essere padrone del mondo, con un dominio praticamente di un potere assoluto sul web? Praticamente quasi un istante, è durata infatti un minuto la sensazione di essere proprietario del dominio google.com

Sanmay Ved, ex googler, ha registrato attraverso un bug nel rinnovo dei domini dell’azienda di Mountain View, proprio il dominio .com, successivamente lo stesso Ved ha informato Google di questo importantissimo bug ed ha restituito il dominio a chi di dovere.

Google pare abbia apprezzato il gesto e oltre ad aver restituito 12 dollari, tanto era il costo della registrazione e la tenuta per un anno del dominio, anche una “mazzetta” di 10mila dollari, almeno stando a quanto dichiarato dallo stesso ragazzo.

Ma c’è di più, Sanmay Ved ha donato l’intera cifra a: The Art of Living, un’organizzazione a scopi umanitari, lui stesso infatti ha dichiarato che non era interessato ai soldi, non aveva registrato il dominio per scopi finanziari, ed è per questo che ha devoluto la somma incassata da Google.

Potrebbero interessarti

Zuckerberg mostra per errore le nuove funzioni di Facebook

Nel corso di una diretta streaming di Mark Zuckerberg con gli utenti,…

Apple punta a superare ogni record di vendita con l’iPhone 6S

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, l’iPhone 6s includerà un display Force Touch, simile…

Legambiente, torna sul Lago Maggiore la Goletta dei laghi

Legambiente ha pubblicato le analisi del Lago Maggiore condotte dalla Goletta dei…

Waldio, tecnologia coreana per far durare le batterie del cellulare il doppio

Nessuno di noi, indipendentemente dal modello di cellulare o tablet che possiede,…