Cosa c’è dietro gli strani crateri nell’Artico?

Redazione

I geofisici sono riusciti a stabilire cosa provoca esattamente la comparsa di enormi crateri nell’Artico. E il problema è ben lungi dallo sciogliere il permafrost.

Il cratere Yamal è contrassegnato dagli esperti come 17. Ciò significa che in questa regione sono stati scoperti un totale di 17 oggetti simili, che nelle loro caratteristiche e aspetto assomigliano a crateri.

Cosa ce dietro gli strani crateri ne Artico
foto@Flickr

Vasily Bogoyavlensky ha detto che in realtà ci sono molti più oggetti simili nel nord della Russia. Inoltre, la maggior parte di loro è apparsa negli ultimi dieci anni.

Il cratere Yamal è stato il primo in assoluto. È stato trovato nel 2014. Un numero enorme di versioni della sua presenza è apparso immediatamente, fino alla caduta del meteorite.

In effetti, tutto è molto più semplice. Negli strati profondi di ghiaccio inizia a formarsi una cavità, causata da un certo flusso di calore. Si riempie gradualmente di gas e aumenta di dimensioni.

Quando le rocce congelate non possono più contenere questo gas, si verifica una sorta di esplosione pneumatica, che lascia crateri piuttosto grandi.

Bogoyavlensky ha aggiunto che la maggior parte degli oggetti scoperti può essere attribuita ai vulcani di fango più comuni.

Un punto interessante è che il fondo dei laghi in questa regione è anche costellato di crateri, ma i processi di rilascio di gas in essi sono molto più veloci che sulla superficie ordinaria.

Next Post

Le bevande energetiche hanno effetti strani sull'organismo

Una ricerca appena pubblicata dal Journal of Toxicology and Chemistry Food ha scoperto che le cellule esposte ad alcune bevande energetiche cardiovascolari hanno reazioni insolite. A volte accelerano la frequenza cardiaca e talvolta hanno effetti negativi sulla funzione cardiaca. Gli scienziati hanno selezionato 17 marchi famosi. Quindi hanno prelevato campioni […]
Le bevande energetiche hanno effetti strani su organismo