Cristoforo Colombo, le curiosità che forse non conosci

Redazione

Cristoforo Colombo, nato nel 1451 nella città italiana di Genova, è stato un navigatore, esploratore e scopritore noto per aver condotto tre viaggi transatlantici che hanno portato alla scoperta dell’America.

Cristoforo Colombo curiosita che forse non conosci
foto@depositphotos.com

I tre viaggi di Cristoforo Colombo

Il suo primo viaggio, nel 1492, fu finanziato dalla Spagna, dove Colombo aveva presentato la sua idea di raggiungere le Indie orientali attraverso una rotta occidentale. Nonostante i suoi calcoli fossero errati riguardo alla distanza effettiva, Colombo e la sua flotta di tre navi, la Santa Maria, la Pinta e la Niña, raggiunsero una serie di isole delle Americhe, che lui chiamò le “Indie occidentali”.

Il suo secondo viaggio, nel 1493, vide la partenza di ben 17 navi, con l’obiettivo di colonizzare le nuove terre scoperte e trovare una via per le veri Indie. In questo viaggio Colombo scoprì le isole delle Indie Occidentali come la Repubblica Dominicana, la Giamaica e Puerto Rico.

Il suo terzo viaggio, nel 1498, lo vide navigare lungo le coste del Venezuela e delle attuali Colombia e Panama. Durante questo viaggio, Colombo fu accusato di abusi e maltrattamenti nei confronti dei nativi e fu rimosso dal suo incarico e rinchiuso in Spagna.

Nonostante la sua fama come scopritore dell’America, Colombo non fu il primo Europeo ad arrivare in America. I vichinghi avevano già esplorato le coste del Nord America nel X secolo. Inoltre, gli indigeni americani avevano già abitato le Americhe per migliaia di anni prima dell’arrivo di Colombo.

Curiosità su Cristoforo Colombo

  • Nonostante fosse noto come Genovese, alcune fonti suggeriscono che Colombo fosse originario della città di Crotone, in Calabria, Italia.
  • Colombo non era un grande marinaio e non aveva mai navigato oltre l’Oceano Atlantico prima del suo primo viaggio.
  • Colombo era convinto che le Indie orientali potessero essere raggiunte attraverso una rotta occidentale, poiché credeva che la Terra fosse più piccola di quanto non fosse in realtà.
  • Colombo morì convinto di aver scoperto le Indie orientali e non si rese conto di aver scoperto un nuovo continente.
  • La data esatta del suo compleanno non è nota.
  • La sua famiglia era di origine ebraica e si è convertita al cristianesimo per evitare le persecuzioni contro gli ebrei in Europa. Alcune fonti suggeriscono che Colombo abbia utilizzato questa sua origine ebraica per ottenere il sostegno finanziario della Spagna per i suoi viaggi, poiché molti ebrei in fuga dall’Inquisizione si erano stabiliti in Spagna e avevano accumulato una grande quantità di ricchezza.
  • Durante i suoi viaggi, Colombo portò con sé una grande quantità di schiavi indigeni che furono utilizzati per lavorare nelle colonie spagnole. Questo portò alla decimazione delle popolazioni indigene delle Americhe.
  • Nonostante il suo contributo alla scoperta dell’America, Colombo non godette di grande fama durante la sua vita. Fu solo nel XIX secolo che cominciò a essere considerato un eroe nazionale in America Latina e negli Stati Uniti, e nel 1892 il presidente degli Stati Uniti Benjamin Harrison dichiarò il 12 ottobre “Giorno di Colombo” per celebrare la sua scoperta.
  • La scoperta dell’America da parte di Colombo ha avuto un impatto enorme sulla storia del mondo, portando alla colonizzazione e alla conquista delle Americhe da parte degli Europei e alla trasformazione delle culture indigene. Tuttavia, l’eredità di Colombo è controversa, poiché le sue azioni e le sue politiche hanno causato la morte e la sofferenza di molti indigeni americani.
Next Post

Sai che cosa vuol dire telepatia?

La telepatia è un termine utilizzato per descrivere la capacità di comunicare senza l’uso dei cinque sensi convenzionali. La parola “telepatia” deriva dalle parole greche “tele” che significa “a distanza” e “patheia” che significa “sentire” o “percepire”. La telepatia viene spesso associata alla trasmissione di pensieri o emozioni da una […]
Sai che cosa vuol dire telepatia