Dai trattori ai droni: le moderne tecnologie in agricoltura
Dai trattori ai droni: le moderne tecnologie in agricoltura

Come ti passo dai trattori ai droni per coltivare il terreno: le moderne tecnologie in agricoltura.

Sta finendo l’epoca dell’aratro, dei trattori e compagnia bella. Millenni fa era quasi tutto pastorizia, agricoltura, caccia.

Ora arrivano i droni, che per fortuna ancora non aiutano la caccia, ma almeno si apprestano a fare qualcosa di positivo per l’allevamento e per l’agricoltura.

Ad esempio il drone può essere utilizzato per monitorare dall’alto lo stato delle coltivazioni ed eventualmente intervenire con precisione laddove ce ne sia bisogno.

E poi ancora ci sono in giro sensori per il monitoraggio dello stato di salute delle colture.

E ancora, applicazioni per computer e smartphone, al fine di pianificare nel migliore dei modi le strategie produttive, utilizzabili da agronomi e agricoltori al passo con i tempi.

Oppure dei congegni wearable, cioè indossabili, per misurare la temperatura degli animali degli allevamenti ed eventualmente segnalare anomalie.

E’ insomma un approccio di tipo del tutto diverso, altamente tecnologico, quello che si applica oggi a mondi che sembravano essere l’antitesi della tecnologia: l’agricoltura e l’allevamento.

Se ne è reso conto anche il Ministero delle Politiche Agricole, che ha come obiettivo dichiarato la realizzazione di un “sistema nazionale agroalimentare intelligente”.

Potrebbero interessarti

Rinnovo Telecom, occhio alla truffa

Il segretario Aduc Primo Mastrantoni, ha segnalato una nuova truffa in circolazione:…

Mya, il recruiting affidato a un robot

Il recruiting, processo di pre-selezione dei candidati in cerca di lavoro, da…