Diabete: ecco la dieta giusta con frutta e verdura

Quale tipo frutta e verdura bisogna consumare per evitare il diabete?

Ci sono molti modi con cui puoi provare a mantenere i livelli di zucchero nel sangue sotto controllo. La dieta costituisce un aspetto cruciale della gestione del diabete.

Il diabete mellito è una condizione in cui i livelli di zucchero nel sangue o di glicemia sono elevati per un periodo di tempo consistente. Ci sono molti diversi tipi di diabete come; Tipo1, Tipo 2, Gestazionale e Prediabete. La mancanza di consapevolezza e diagnosi errate spesso rende difficile per le persone gestire tale condizione. Se non controllato, il diabete può portare a obesità, complicanze renali e disturbi cardiaci. 

Gli scienziati di tutto il mondo stanno lavorando su modi in cui possono invertire la condizione, ma nessuno studio sostanziale ha affermato che questo sia possibile attraverso i farmaci. 

Ecco alcune cose da fare e da non fare nella tua dieta per tenerti alla larga dal diabete:

1. Evitare i carboidrati semplici e raffinati trovati in cibo spazzatura malsano e prodotti zuccherini, perché potrebbe causare un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. I carboidrati semplici metabolizzano rapidamente ed elevano i livelli di zucchero nel sangue. 

2. Rimani idratato. La disidratazione è un effetto collaterale comune del diabete. Se i nostri livelli di glucosio nel sangue sono alti, i nostri reni cercano di rimuovere un po ‘di glucosio in eccesso dal sangue sotto forma di urina. Mentre i reni filtrano il sangue in questo modo, il nostro corpo perde anche molta acqua, motivo per cui i diabetici dovrebbero bere molta acqua e bevande idratanti come l’acqua di cocco, l’acqua di fieno greco e l’acqua ajwain. Dovrebbero stare lontano anche dai succhi di frutta; poiché hanno una fibra minima, possono causare un picco di zucchero nel sangue. 

3. Avere cibi ricchi di fibre. La fibra impiega più tempo a digerire e non causa l’innalzamento istantaneo dei livelli di zucchero.

4. Includere alimenti a basso indice glicemico. L’indice glicemico (GI) è una classificazione relativa dei carboidrati negli alimenti in base al modo in cui influiscono sui livelli di glucosio nel sangue. I carboidrati con IG basso – di solito 55 o meno – vengono digeriti e assorbiti più lentamente, causando quindi un lento aumento dei livelli di zucchero nel sangue. GI del cibo potrebbe anche variare a seconda di come si consuma il cibo o di come li si cucina. 

5. Invece di avere tre pasti abbondanti, fai cinque piccoli pasti durante il giorno per mantenere i livelli di glucosio nel sangue stabili. Scegliete pasti sani, piccoli e frequenti per garantire i sintomi controllati del diabete.

6. Scegliere sempre cibi integrali come farina integrale, pasta integrale e pane e riso integrale.

Eleonora Gitto

Giornalista professionista, content writer freelance, presidente presso Comunicazioni e Territori Scarl, consulente Consiglio Regionale Campania, vanta numerose collaborazioni presso testate giornalistiche, si occupa del settore sanitario e politico italiano.

Potrebbero interessarti

Binge/purging, nuovo disordine alimentare che colpisce soprattutto gli uomini

Quando si parla di disturbi alimentari si fa riferimento a patologie caratterizzate…

Emofilia, nuova terapia genetica sperimentata in Gran Bretagna

L’emofilia è una malattia ereditaria X-linked recessiva comportante una grave insufficienza nella coagulazione del sangue dovuta alla…

Campania, tasso altissimo di bambini sovrappeso e obesi

Molti studi, più o meno recenti, hanno messo in relazione l’obesità alle…

Dna, ecco la molecola che corregge le alterazioni genetiche

Come tutti ben sappiamo, ogni essere umano è biologicamente irripetibile, e questa…