Fabio Fazio: troppa politica nella gestione della Rai
Fabio Fazio: troppa politica nella gestione della Rai

Fabio Fazio, forse per timore di una riduzione dello stipendio, se prende con la politica che entra a gamba tesa nella gestione della Rai.

Dice Fabio Fazio, molto risentito e forse preoccupato anche personalmente: “In questi mesi abbiamo assistito a un’intrusione della politica nella gestione della Rai che non ha precedenti. La politica non si è fatta custode di un bene, di uno spazio comune”.

“La politica si è intromessa nella gestione ordinaria di un’azienda, addirittura nei contratti tra Viale Mazzini e gli artisti, i presentatori, gli attori di film e fiction”.

“Ho aspettato il parere dell’Avvocatura dello Stato mercoledì sul tetto ai compensi Rai, prima di intervenire su questo tema, ma ora sento il dovere di dire come la penso”.

L’Avvocatura dello Stato ha giudicato il tetto di 240 mila euro lordi contrario alla libertà di impresa.

Ora, a parte il fatto che è semplicemente scandaloso che i cittadini debbano pagare certi stipendi a questi personaggi, che arrivano anche a trenta o quarantamila euro il mese, se non di più.

La politica ha non solo il diritto, ma il dovere di intervenire in questi casi, perché la Rai è un’azienda pubblica e i soldi sono i nostri, che paghiamo il canone.

Ma in fondo, quello che sembrava un personaggio puro ai più come Fabio Fazio, sta semplicemente difendendo i propri piccoli grandi interessi.

Com’è giusto che sia. Ma in una maniera così gretta forse non ce l’aspettavamo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Fiorello svela i nuovi giudici di X Factor

Un colpo basso quello di Fiorello? Sarà, ma quel che è certo…

Isola dei Famosi tra malori ed abbandoni

Se già gli ascolti televisivi non sono eccezionali, come del resto non…