Farmaci, ecco quali avranno un ulteriore aumento

Ogni anno l’Istat certifica che un numero sempre crescente di italiani rinuncia a curarsi: non è trascuratezza, purtroppo, ma è l’incapacità materiale di far fronte concretamente alle spese di medici e soprattutto farmaci.

Farmaci che spesso, anche se essenziali, non vengono completamente sovvenzionati dal Sistema Sanitario Nazionale e che quindi i meno abbienti non riescono a comprare.
E la situazione è destinata ad aggravarsi ulteriormente: crescono infatti i prezzi dei farmaci di fascia C. I rincari, in media del 5,7% in parte sono già scattati e in parte arriveranno entro febbraio.

I farmaci di fascia C, quelli chiamati da banco, sono quelli acquistabili con ricetta ma a carico completo dei cittadini, e i rincari riguarderanno oltre 800 tipologie differenti.

Questi farmaci sono, tra gli altri, mucolitici contro il catarro, colliri e pomate a base di antibiotici per curare le congiuntiviti, ansiolitici e sonniferi, antidolorifici contro il mal di testa, antinfiammatori per i dolori muscolari, antistaminici contro asma e riniti allergiche.

In media si andrà a pagare quasi un euro in più a confezione: un aumento non da poco se si considera che già si spendono oltre 3 miliardi l’anno solo per questi farmaci.

Potrebbero interessarti

Oristano, negato a un detenuto il suo cane per la pet therapy

Chi ha un amico a quattro zampe sa benissimo come il loro…

Diabete, all’EASD di Lisbona grande successo della ricerca Made in Italy

Al Congresso della European Association for the Study of Diabetes, EASD, la…

Trekking, come unire utile e dilettevole

Quanti di noi amano la natura, sia essa campagna o montagna, ed…

L’aspirina può aiutare a combattere il tumore

Uno dei farmaci antinfiammatori più noti al mondo, l’aspirina, potrebbe essere un…