Fine del mondo, l’errore del calendario Maya: sarà la prossima settimana
Fine del mondo errore del calendario Maya la prossima settimana

Le paure sono aumentate dopo che uno scienziato ha rivelato che c’era una discrepanza con il calendario Maya e ora i teorici della cospirazione avvertono che il mondo potrebbe finire la prossima settimana.

Il calendario Maya, che si protrasse per circa 5.125 anni a partire dal 3114 a.C., giunse alla fine il 21 dicembre 2012. La data fu salutata dai teorici della cospirazione come “la fine del mondo”, avvertendo di un disastro apocalittico. La data è passata e siamo rimasti illesi, ma sembra che questi teorici abbiano scoperto un difetto di forma nel calcolo.

Sono in molti a sostenere che c’era una discrepanza nel calendario gregoriano, che fu introdotto nel 1582.

L ‘”errore” ha significato la perdita di 11 giorni all’anno, per riflettere meglio il tempo impiegato dalla Terra per orbitare attorno al sole.

In un post su Twitter ora cancellato, lo scienziato Paolo Tagaloguin ha dichiarato: “Seguendo il calendario giuliano, siamo tecnicamente nel 2012. Il numero di giorni persi in un anno a causa del passaggio al calendario gregoriano è di 11 giorni“.

Per 268 anni usando il calendario gregoriano (1752-2020) volte 11 giorni = 2.948 giorni. 2.948 giorni / 365 giorni (all’anno) = 8 anni ”.

E secondo i calendari Maya, questa data del 2012 è stata oggetto di una teoria della cospirazione secondo cui il mondo sarebbe finito.

La NASA ha dichiarato: “La storia è iniziata con affermazioni secondo cui Nibiru, un presunto pianeta scoperto dai Sumeri, è diretto verso la Terra“.

Questa catastrofe è stata inizialmente prevista per maggio 2003, ma quando non è successo nulla la data del giorno del giudizio è stata spostata in avanti a dicembre 2012 e collegata alla fine di uno dei cicli nell’antico calendario Maya al solstizio d’inverno nel 2012 – da qui la data del giorno del giudizio prevista del 21 dicembre 2012.

Nibiru il pianeta che distruggerebbe la Terra.

I teorici della cospirazione ora sostengono che il mondo potrebbe finire in questa data riveduta del 21 giugno 2020.

Qualcuno infatti sostiene: “Quando il mondo passò al calendario gregoriano nel 1700, perdemmo circa otto anni in traduzione. Quindi sì, tecnicamente quest’anno è il 2012.

Ed ancora: “Quando nel 1752 tutti passarono al calendario gregoriano, otto anni furono persi, il che significa che tecnicamente il 2020 è il 2012“.

Quest’anno abbiamo già assistito a numerosi disastri ed eventi strazianti, dalla pandemia globale di coronavirus che ha ucciso migliaia di persone, fino all’uccisione del cittadino americano George Floyd, che ha scatenato una vera e propria rivolta in tutto il mondo.

Tuttavia, la NASA ha affermato che non ci sono prove o indizi scientifici che suggeriscono che il mondo sarebbe finito il 21 dicembre 2012, indipendentemente dal fatto che quella data sia passata o sia effettivamente la prossima settimana, come suggerisce la teoria.

L’agenzia spaziale ha dichiarato: “Per qualsiasi pretesa di disastro o cambiamenti drammatici nel 2012, dov’è la scienza? Dov’è la prova?

Non ce ne sono, e nonostante tutte le affermazioni immaginarie, siano esse fatte in libri, film, documentari o su Internet, non possiamo cambiare questo semplice fatto“.

Non ci sono prove credibili per nessuna delle affermazioni fatte a sostegno di eventi insoliti che si svolgono nel dicembre 2012.

Gli esperti della cultura mesoamericana affermano anche che le previsioni sulla “fine del mondo” basate sul calendario Maya erano state male interpretate. Invece, il calendario si ripristinerebbe alla fine del 13 ° Bak’tun – piuttosto che porre fine alla vita sulla Terra del tutto.

William Saturno, un esperto di archeologia Maya alla Boston University, ha dichiarato al National Geographic che il calendario è simile al conteggio delle miglia di un’auto, che supera i miglia 99.999,99 e si azzera.

Invece, la fine del calendario Maya potrebbe significare un “nuovo inizio” quando il calendario viene ripristinato.

Un utente di Twitter ha scritto: “Ok, quindi so che le persone parlano del 2020 come il vero 2012 del calendario Maya perché abbiamo perso 8 anni nel 1500, il che è vero. Il calendario Maya ha questi grandi cicli, e la ragione per cui la gente pensava che il 21 dicembre 2012 fosse la fine del mondo era perché era la data di fine di un ciclo del calendario Maya“.

Ma i Maya non credevano che significasse un finale. In effetti, è un momento di rinascita. Quando un ciclo termina, il calendario deve essere ripristinato all’inizio e ricominciare tutto da capo. È pensato per essere un momento di cambiamento e rinnovamento“.

Loading...
Potrebbero interessarti

L’esorcista: dalla forza sovrannaturale alla levitazione, perchè è vero

Dalla levitazione alla forza sovrumana, ecco perchè la pellicola, un classico del…

Parigi, bimbo salvo dopo un volo incredibile

A volte basta inciampare su un gradino o scivolare su un pavimento…