Fine dell’umanità, sarà un virus a portarla

Redazione

La fine dell’umanità sarà un virus a portarla, questo secondo alcuni ricercatori.

Scienziati dell’Università di Cambridge nel Regno Unito hanno affermato che l’umanità rischia di morire a causa delle proprie azioni avventate.

Gli esperti ritengono che la fine dell’umanità potrebbe arrivare a causa di virus nei laboratori del mondo.

I disastri naturali (ad esempio asteroidi, vulcani) o i fattori antropici non sono più al primo posto nella lista legata alla fine dell’umanità.

Fine umanita sara un virus a portarla

Gli scienziati, invece, ritengono che la causa più probabile della morte di tutti gli esseri viventi possa essere una guerra nucleare e i virus nei laboratori del mondo.

Qualsiasi errore commesso da una persona può portare alla diffusione globale di virus e batteri mortali.

Il fisico teorico inglese Stephen Hawking ha affermato in precedenza che vari organismi patogeni, che vengono studiati nei laboratori semisegreti del mondo, potrebbero prima o poi trovarsi al di fuori di essi e distruggere l’umanità.

In un’intervista al Daily Telegraph, il professor Hawking ha dichiarato:

A lungo termine, sono più preoccupato per la biologia. Per creare armi nucleari sono necessarie grandi imprese e l’ingegneria genetica può essere eseguita in un piccolo laboratorio. E non puoi tenere traccia di ogni laboratorio. Pertanto, il pericolo è che, accidentalmente o deliberatamente, possiamo creare un virus che ci distruggerà“.

Se prima le parole di Hawking potevano sembrare una sorta di film horror, ora, quando il mondo è stato travolto dalla pandemia di coronavirus, sembra molto convincente.

Next Post

Dal Giappone una bevanda per prevenire l'ictus

Dal Giappone arriva la conferma su una bevanda che aiuta a prevenire l’ictus. Il tè verde riduce il rischio di cancro e ictus e previene lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Un ricercatore giapponese, il dottore in scienze agrarie Eichi Fukushima, ha spiegato tutto nella pubblicazione Nihon Keizai. Nelle sue argomentazioni, […]
Dal Giappone una bevanda per prevenire ictus