George Clooney, nuova stoccata contro Donald Trump

Donald Trump certamente non avrà una vita facile sulla poltrona presidenziale, soprattutto per quanto riguarda i personaggi più in vista della nazione, che in tantissimi si sono schierati contro di lui apertamente.

Se è difficile persino trovare uno stilista disposto a vestire sua moglie o un gruppo che suoni alla sua cerimonia di insediamento, Hollywood gli ha ormai dichiarato apertamente guerra.

Dopo Meryl Streep, che alla consegna dei Golden Globes 2017 ha tenuto una durissima arringa contro di lui, seppur senza mai nominarlo, arriva anche George Clooney – dissidente per natura e vocazione divistica – che scende in campo per dire la sua: la sua opinione naturalmente va rigorosamente contro il tycoon newyorkese e a sostegno di quanto sostenuto dalla illustre collega 24 ore prima.

«Ma lei non dovrebbe gestire il Paese?», si è interrogato retoricamente Clooney, durante un ricevimento per il nuovo documentario di Netflix White Helmets., non pago di aver recentemente confessato al Guardian non solo di «non aver votato Trump», ma di considerare la sua elezione «una scelta sbagliata» che non avrà mai il suo appoggio.

In attesa di vedere se risponderà anche a Clooney,  su Twitter, in un risentito cinguettio affidato al web, Trump dal canto suo ha rilanciato: «Meryl Streep, una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood, non mi conosce personalmente, eppure mi ha attaccato ai Golden Globes. È semplicemente una fanatica di Hillary che non sa perdere».

Next Post

Apple, "Lavali col fuoco” nei suggerimenti su Napoli

Incredibile ma vero: Quando si utilizzano WhatsApp e Messenger su iPhone e iPad di Apple, digitando la parola “Vesuvio” tra i suggerimenti esce la frase “Lavali col fuoco”. La denuncia arriva dall’emittente radiofonica Radio Kiss Kiss Napoli. E’ stato il direttore della stazione radio napoletana Valter De Maggio a comunicare […]
Apple, "Lavali col fuoco” nei suggerimenti su Napoli