Green Day, agli Ama contestano apertamente Donald Trump

Tanti hanno immediatamente cambiato bandiera, e hanno espresso la loro ammirazione verso il neo eletto presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ma sono altrettanti quelli che continuano imperterriti a non approvare la scelta fatta dagli elettori, portando avanti una dura contestazione contro il ricco tycoon.

Tra questi spiccano senza dubbio i Green Day: la band non ha mai nascosto di non condividere le idee, spesso estreme, del neo presidente e hanno voluto ribadire, in modo durissimo, la loro posizione anche durante la cerimonia, tenutasi nelle scorse ore, degli American Music Awards.

Il frontman dei Green Day, Billie Joe Armstrong, ha infatti improvvisato durante l’esibizione agli American Music Award per protestare contro Trump: durante la performance della band del nuovo singolo “Bang Bang”, Armstrong ha iniziato a intonare a ripetizione lo slogan: “No Trump, no KKK, no fascist Usa”.

“Niente Trump, niente Ku Klux Klan, non vogliamo fascisti in America”: frase dura inserita in una canzone, Bang Bang, che del resto parla di una sparatoria dal punto di vista di chi ha l’arma in mano e di tutta la psicopatica adrenalina che ne consegue.

Nel corso della serata sono stati molti gli artisti che hanno fatto riferimenti più o meno diretti a Trump: dall’attrice di Frozen Idina Menzel alle due conduttrici della serata Gigi Hadid e Jay Pharoah che hanno regalato una perfetta parodia del neoeletto presidente dal parrucchino patinato e di sua moglie Melania.

Next Post

This is us: Milo Ventimiglia conquisterà anche l’Italia?

Il successo che la serie ha avuto negli Stati Uniti è stato superiore anche alle più rosee aspettative, ma riuscirà a replicare anche nel nostro paese, dove si appresta a sbarcare? This is us da lunedì sera arriva su FoxLife (canale 114 di Sky) e vede nel cast il Milo […]