Iau lancia l’allarma, l’Universo si sta lentamente spegnendo
Embargoed to 1500 Thursday July 9Undated handout photo issued by the University of Edinburgh of a group of galaxies, showing dark matter in pink, as new images of deep space are helping to shed light on the mysteries of dark matter, according to scientists. PRESS ASSOCIATION Photo. Issue date: Thursday July 9, 2015. The invisible material accounts for more than 80% of all the matter in the universe, but is so far little understood. See PA story SCOTLAND Space. Photo credit should read: Kilo-Degree Survey Collaboration/A Tudorica/C Heymans, ESO/PA WireNOTE TO EDITORS: This handout photo may only be used in for editorial reporting purposes for the contemporaneous illustration of events, things or the people in the image or facts mentioned in the caption. Reuse of the picture may require further permission from the copyright holder.

Negli ultimi anni l’uomo sta sviluppando una nuova sensibilità per il suo pianeta, accorgendosi che nei secoli lo ha danneggiato spesso irreparabilmente e se non si cambia rotta al più presto le conseguenze saranno tanto gravi quanto imprevedibili.

Ma a quanto sembra non è solamente la Terra a soffrire: secondo il risultato di uno studio, presentato nell’assemblea dell’Unione Astronomica Internazionale (Iau),  in corso nelle Hawaii, a Honolulu, da Simon Driver, dell’Università dell’Australia Occidentale, alla guida del gruppo internazionale del progetto Gama (Galaxy and Mass Assembly Survey), l’intero universo sta lentamente morendo.

Secondo lo studio, l’energia prodotta oggi è pari alla metà di quella che l’universo emetteva invece due miliardi di anni fa così come dimostra la riduzione della luce emessa da un campione di oltre 200.000 galassie:  “i ricercatori sono riusciti a misurare il tasso di diminuzione della densità di radiazione su un ampio spettro; in pratica una conferma che l’universo si sta spegnendo e in quale modo”.

In realtà, è dagli anni Novanta che gli astronomi sanno che l’energia complessiva emessa dalle stelle dell’Universo (che trasformano massa in energia secondo la nota equazione di Einstein) si sta riducendo: la minore densità delle galassie causata dall’aumento delle distanze, prodotto dall’espansione, riduce infatti l’emissione di energia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Samsung, esplode anche S6 Edge

Ancora un’esplosione in casa Samsung, questa volta tocca allo smartphone S6 Edge.…

Samsung Gear IconX, arrivano gli auricolari smart

Dalla Samsung arrivano gli auricolari smart, i Gear IconX. Non c’è bisogno…