Il segreto del Sahara svelato dagli scienziati

Redazione

Un team internazionale di scienziati ha scoperto la causa della formazione del deserto del Sahara, che è il più grande deserto del pianeta, lo studio è stato pubblicato su Nature Geoscience.

Gli scienziati sono stati in grado di scoprire che la maggior parte del Sahara era ricoperta da vegetazione verde diversi millenni fa. Tuttavia, i cambiamenti climatici ripetuti frequentemente hanno portato alla formazione del più grande deserto sulla Terra.

Il segreto del Sahara svelato dagli scienziati

Gli scienziati sono giunti a tali conclusioni quando hanno studiato i campioni di sedimenti del Mar Mediterraneo, che si sono formati negli ultimi 160 mila anni. 

I ricercatori hanno anche effettuato la modellizzazione del cambiamento climatico per il periodo specificato. I resti di piante e conchiglie di antichi molluschi sono stati trovati in strati di limo sul fondo del mare. Ciò ha consentito agli scienziati di ottenere maggiori informazioni sui cambiamenti avvenuti nella regione in esame.

Come risultato del loro lavoro di ricerca, gli scienziati hanno scoperto che la causa dell’alternanza di forti piogge e lunghi periodi di siccità sono piccoli spostamenti nell’orbita terrestre.

Le condizioni più adatte alla vita umana sono state osservate nell’area compresa tra il Nord Africa e la costa mediterranea. A questo proposito, i cambiamenti climatici hanno costretto le persone a migrare dalle regioni sabbiose del Sahara.

Alcuni scienziati ritengono che i cambiamenti climatici in corso sul pianeta possano riportare nuovamente il Sahara al suo precedente aspetto verde, e nevicate più frequenti in questa regione confermano indirettamente questa ipotesi.

Next Post

Possibile decifrare le emozioni con il Wi-Fi

Un nuovo approccio che utilizza i segnali radio e l’intelligenza artificiale per rilevare e decifrare le emozioni umane è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Londra. Il metodo, pubblicato sulla rivista PLOS ONE, utilizza segnali wireless per misurare la frequenza cardiaca e la respirazione e quindi determinare […]
Possibile decifrare le emozioni con il Wi-Fi