Invertire il processo di invecchiamento, cosa dicono gli scienziati

Redazione

E’ possibile invertire il processo di invecchiamento di un essere umano, gli scienziati non pensano sia solo fantascienza.

Invertire il processo di invecchiamento cosa dicono gli scienziati

Invertire il processo di invecchiamento, gli scienziati portano avanti alcuni esperimenti.

Il trapianto di microbi fecali da topi giovani in topi vecchi probabilmente inverte i principali segni dell’invecchiamento nelle viscere, negli occhi e nel cervello degli animali più anziani.

Ulteriori esperimenti hanno dimostrato che funziona anche al contrario: la migrazione dei microbi dalle viscere dei topi più anziani ai topi più giovani ha fatto sì che i topi più giovani mostrassero segni di invecchiamento, inclusa una maggiore infiammazione nel cervello e una diminuzione di una proteina chiave necessaria per la vista normale. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Microbiome.

Come riferisce il portale esoreiter, questi esperimenti mostrano non si tratta assolutamente di fantascienza, anche se finora è stato fatto solo nei topi.

Manipolazione del microbiota il punto di vista degli scienziati

Abbiamo testato l’ipotesi che la manipolazione del microbiota intestinale influenzi lo sviluppo delle principali comorbidità associate all’invecchiamento, e in particolare l’infiammazione che colpisce il cervello e la retina“, scrivono i ricercatori nel loro articolo pubblicato.

Con l’avanzare dell’età tende a verificarsi un aumento dell’infiammazione intorno al cervello e alla retina degli occhi, mentre l’infiammazione cronica legata all’età è associata a specifiche cellule immunitarie.

Quando i microbi delle feci sono stati trasferiti da topi giovani a vecchi, questa infiammazione ha mostrato segni di inversione.

Quando l’innesto è stato spostato nella direzione opposta, i giovani topi hanno iniziato a mostrare segni di invecchiamento e infiammazione intestinale.

I nostri risultati indicano che i cambiamenti legati all’età nel microbiota intestinale del topo contribuiscono all’interruzione della barriera intestinale e all’infiammazione sistemica e tissutale che colpisce la retina e il cervello, ma questi cambiamenti possono essere annullati sostituendo il microbiota di un giovane donatore“, scrivono i ricercatori.

La ricerca scientifica ci sta dando una maggiore comprensione di come i microbi intestinali sono correlati alla nostra salute, che si tratti di problemi di salute mentale o di salute fisica come l’obesità.

In altre parole, il mix di batteri nelle nostre viscere è davvero importante e cambiare quel mix, sia attraverso la dieta che i trapianti fecali, può portare molti diversi benefici per la salute.

La ricerca futura è pianificata per vedere quanto a lungo possono durare gli effetti benefici di questi trapianti fecali e quali microbi intestinali in particolare controllano gli effetti osservati.

Next Post

Illusione ottica l'automobilista crede che la strada sia crollata

Un’incredibile illusione ottica in un tunnel negli Stati Uniti ha lasciato perplesso l’autista così tanto che l’ignaro uomo si è fermato in auto e ha atteso il passaggio di altre auto. Può sembrare improbabile, ma un guidatore è rimasto bloccato quando stava attraversando un sottopassaggio negli Stati Uniti e si […]
Illusione ottica automobilista crede che la strada sia crollata