Isis, chi è il lupo solitario di Milano

Anche se nell’ultimo periodo i media nazionali ne parlano molto meno, il pericolo rappresentato dall’Isis e dal terrorismo internazionale di matrice islamica non è stato certo eliminato, ed anzi sono tantissimi i “lupi solitari” che operano nell’ombra, orchestrano attentati ed attacchi potenzialmente pericolosissimi.

Uno di questi è stato scovato nelle scorse ore a Milano: in manette è finito un egiziano di 22 anni, Shalabi Issam Elsayed Elsayed Abouelamayem, bloccato in piena notte dagli uomini del Nocs.

L’accusa nei suoi confronti, che ha portato al suo fermo, è di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione e apologia del terrorismo.

Il ragazzo è stato intercettato mentre dichiarava di essere pronto a combattere e lui stesso si definiva con gli altri indagati un “lupo solitario” e si vantava di aver ricevuto un addestramento militare molto approfondito.

“Una figura di grandissimo spessore, soggetto accreditato presso l’Is, in contatto diretto e autorizzato a disporre di comunicazioni che arrivano dal comando del sedicente Stato islamico”, ha spiegato durante la conferenza stampa il capo della procura nazionale antiterrorismo Federico Cafiero de Raho.

foto@Flickr

Loading...
Potrebbero interessarti

Mattarella ai giovani rilancia allarme corruzione

“È vero, c’è una corruzione che vediamo diffusa come se ci fosse…

Vaccini, Matteo Salvini vanifica il lavoro di un anno

Ormai è quasi un anno dall’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale, che tanto…