Marco Carta, enorme dolore per la morte del suo cane Ettore

Solo chi possiede un animale, e lo considera a tutti gli effetti un componente della propria famiglia, potrà capire l’enorme dolore che sta affrontando il cantante Marco Carta.

Carta nelle scorse ore ha perso Ettore, il suo inseparabile carlino nero: il cantante ha provato a salvarlo, ma in clinica non c’è stato niente da fare.

“Rientrare a casa, vederti così, avvolgerti col mio giubbotto e correre in clinica, vedere il tuo sguardo chiedermi aiuto – scrive su Instagram in una dedica struggente- Ero lì vicino a te e lo sono stato per tutta la tua breve vita. Sono così fiero di essere stato tuo padre… Averti conosciuto e cresciuto è stato l’onore più grande della mia vita. Ti ho amato da subito e da subito col tuo sguardo intelligente hai rapito il mio cuore”.

La sua mancanza lo lacera: “La tua assenza mi dilania l’anima, il dolore mi mangia – si legge ancora nel post – Mi manca il tuo affetto, il tuo sguardo fiero, mi manca il rumore che facevi, mi manca il tuo modo prepotente di mettermi le zampe addosso, i tuoi improvvisi gesti d’affetto. Papà si riprenderà perché era così che volevi vedermi, allegro”.

Il cantante ha chiuso il suo messaggio social scrivendo di essere onorato del fatto che è stato suo padre.

Next Post

Ivan Graziani: un cofanetto rock a 20 anni dalla morte

Regalo a Ivan Graziani: un cofanetto rock a 20 anni dalla morte. Ivan Graziani è stato uno dei più grandi e forse sottovalutati artisti italiani. Sempre discreto, lineare e al contempo appassionato nella sua proposta musicale. Avremmo sinceramente preferito che di lui restasse un ricordo più profondo. Tutto sommato è […]
Ivan Graziani: un cofanetto rock a 20 anni dalla morte