Martin Scorsese, Silence: le persecuzioni sui Cristiani in Giappone
Martin Scorsese, Silence: le persecuzioni sui Cristiani in Giappone

Martin Scorsese e il suo Silence: le persecuzioni sui Cristiani in Giappone.

Il grande regista torna sul tema della religione dopo quasi 28 anni da L’ultima tentazione di Cristo.

Silence è tratto dall’omonimo romanzo di Shusaku Endo, ed è il racconto delle persecuzioni sui Cristiani nel Giappone del seicento, attraverso la storia di due Gesuiti portoghesi.

Racconta Scorsese, a Roma per presentare il film: “Iniziai a leggerlo in treno in Giappone nell’89. Andavo a fare l’attore sul set di Akira Kurosawa. Me lo aveva fatto avere, un anno prima, l’arcivescovo Paul Moore, uno dei pochi prelati a non detestare l’ultima tentazione, dopo la proiezione del film al New York. Capii che lo avrei portato al cinema”.

“Continuavo a leggerlo, lo mettevo da parte, lo riprendevo. E’ stato difficile avere diritti e finanziamenti. Negli anni, l’approfondire della lettura e l’evolversi della vita sono andati avanti in parallelo, completandosi a vicenda”.

Poi Scorsese scende nell’intimistico: “Il mio dialogo con Cristo è costante. Ci sono stati momenti in cui ero sicuro della sua presenza al mio fianco. Poi dubitavo e cercavo nuove strade per trovarla. Il mio luogo ideale è il deserto del Marocco, quella luce, quel silenzio”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Tff, a Paolo Sorrentino il premio Langhe-Roero e Monferrato

Nella sua grande bacheca di riconoscimenti nazionali ed internazionali, il regista Paolo…

Beautiful trame tv dall’11 al 17 novembre 2017

Anticipazioni settimanali della soap Beautiful dal giorno 11 al 17 novembre 2017.…