Mille Comuni italiani votano il divieto dei botti di Natale

Eleonora Gitto

Mille Comuni italiani votano il divieto dei botti di Natale.

Manca poco alla fine dell’anno, ma già un migliaio di Comuni in Italia, con varie modalità, hanno istituito il divieto di fare i cosiddetti botti di Natale.

Molti altri Comuni sembra stiano facendo la stessa cosa, secondo quello che riporta L’Associazione difesa animali e ambiente.

Anche Roma ha provveduto con un’ordinanza sindacale, la quale ha questo Tenore: “Si fa divieto assoluto di usare materiale esplodente, utilizzare fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici, e di usare materiale esplodente anche declassificato a meno di 200 metri dai centri abitati, dalle persone e dagli animali”.

L’ordinanza inoltre recita: “Sussiste l’urgente necessità di adottare misure idonee a garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza urbana, la protezione degli animali e assicurare le necessarie attività di prevenzione attraverso la limitazione dell’uso dei botti e dei fuochi d’artificio sul territorio comunale”.

 

“L’inosservanza degli obblighi e dei divieti, prevede inoltre l’ordinanza, comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria a partire da 25 euro fino a 500 euro, oltre al sequestro amministrativo”. Ordinanze simili sono state emesse anche a Cagliari, Torino e Jesolo, con grande soddisfazione delle associazioni animaliste.

Next Post

Rischiatutto, il supercampione è Giuseppe Luca Pentassuglia

Dopo i successi del grandissimo e indimenticato Mike Bongiorno, Fabio Fazio ha riportato sugli schermi della Rai “Rischiatutto”, e proprio nelle scorse ore si è conclusa questa nuova edizione firmata Fazio. L’ultima puntata, una finalissima a tre, si è chiusa con la vittoria del supercampione Giuseppe Luca Pentassuglia, che si è conteso il […]