Modena, condannata figlia vegana che vuole accoltellare la madre

Tra genitore e figlio c’è forse il legame più forte che possa esistere tra due esseri umani, ma allo stesso tempo non è certo insolito litigare, per i motivi più disparati, ed arrivare a dirsi anche parole e a fare gesti pesantissimi.

Due anni fa aveva fatto molto discutere quanto accaduto a Modena, dove una figlia, 48 anni e convinta vegana, aveva minacciato di morte la propria madre, rea di preparare il ragù usando carne.

Le discussioni andavano avanti da tempo, come scrive la “Gazzetta di Modena“: da quando la figlia era rientrata nella casa dell’anziana madre dopo aver perso il lavoro, in attesa di una nuova sistemazione.

Tutto era culminato nella frase incriminata: la donna aveva intimato alla madre di “piantarle un coltello in pancia” se avesse continuato a cucinare il suo ragù.

Proprio questa frase riportata nella denuncia ha convinto il giudice di pace Nadia Trifilò a procedere con la condanna: la donna dovrà pagare alla mamma 400 euro di multa e 500 euro di ammenda.

foto@Pixabay

Potrebbero interessarti

Merce contraffatta, attenti anche ad acquistarla

Una volta erano i venditori abusivi, agli angoli delle strade o delle…

Valtellina, minacce ad albergatore che ospita profughi

Ormai in Italia si vive di paradossi, in una situazione di non…

Alfano: Salvini dispiaciuto perché l’Isis non ha colpito in Italia

Secondo il Ministro degli Interni Angelino Alfano, il Leader della Lega Matteo…

Meteo, ancora caldo oltre le medie al centro sud

Qualche giorno con meno umidità aveva fatto sperare agli abitanti delle regioni…