Napoli, lezioni di integrazione da una bimba di quattro anni

Dopotutto sono i bambini, con la loro ingenuità e la loro mancanza di filtri, la parte più bella di noi, e sono proprio loro che riescono a darci gli insegnanti migliori.

Negli ultimi giorni sta facendo il giro della rete e dei vari media un video tenerissimo, girato da un papà premuroso. L’uomo ha filmato la sua bimba, di soli 4 anni e mulatta, raccontare con tristezza di venire chiamata “cacca” a scuola, per il colore scuro della sua pelle.

La bimba ripete più volte di voler bene a un solo bambino, che al contrario la fa sentire bella e le sta accanto: un racconto dolcissimo che fa capire quanto i nostri pregiudizi possano influenzare i nostri figli, e di conseguenza rendere migliore o peggiore la loro vita con gli altri, a scuola e in tutti i luoghi di socializzazione.

L’uomo, gestore di un bar nella provincia di Napoli, dice di averlo fatto per sensibilizzare l’opinione pubblica sul clima di crescente intolleranza.

Potrebbero interessarti

Marino sui funerali Casamonica: Sicurezza cieli non garantita

“In una città in cui lo Stato non è stato nelle condizioni…

Genova, il ponte Morandi sarà demolito da dicembre

Gli interrogativi sono tantissimi, le risposte veramente poche, come anche le certezze:…