Parte il primo ristorante con i paraurti per il distanziamento sociale

Redazione

I commensali in una cittadina balneare del Maryland sono tornati a pranzare fuori, nonostante la pandemia di coronavirus negli Stati Uniti non sia ancora sotto controllo, grazie a dei “ciambelloni” d’aria gonfiabili su ruote.

Circa una dozzina dei cosiddetti “tavoli paraurti” sono stati lanciati a Fish Tales, un ristorante di Ocean City, nel Maryland, sabato, secondo quanto riferito dai notiziari. I tavoli, fatti come delle ciambelle da mare gonfiate sono stati creati dalla società con sede a Baltimora Revolution Event Design & Production per consentire alle persone di praticare il distanziamento sociale mentre mangiano e parlano in ambienti esterni.

I dispositivi dispongono di un foro nel mezzo per ospitare persone alte da 1 a 2 metri.

Volevamo trovare un modo creativo e divertente per mantenere tutti al sicuro e conformi alle regole, ma riportare ancora l’aspetto sociale e festivo e di festa dell’evento“, ha detto a Baltimora Erin Cermak, CEO di Revolution Event Design & Production.

Shawn Harman, il proprietario di Fish Tales, ha affermato che lui e sua moglie hanno acquistato 10 tavoli paraurti dalla società di Cermak. Harman ha detto che prevede di ordinare altri 40 tavoli in modo che i clienti possano gustare il loro cibo e rimanere a distanza mentre cenano nel parcheggio del ristorante.

Se vieni a prendere anche solo una birra, puoi stare in uno di questi e andare in giro a guardare le cose e parlare con le persone“, ha detto Harman. Ha detto che l’accoglienza dei “tavoli paraurti” è stata positiva quando le persone sono cominciate ad arrivare.

Ci sono altri ristoranti in altre parti del paese che ci hanno contattato per ottenere informazioni per ordinarli“, ha detto Harman.

Next Post

La Cina ha nascosto il coronavirus da agosto scorso?

Fin dall’inizio della pandemia di Covid 19, Donald Trump ha puntato il dito contro la Cina: perché è proprio da questa nazione che è partito il contagio, ma anche perché sarebbero state nascoste molte informazioni, e per mesi interi. La nazione ha sempre rispedito al mittente tutte le accuse, ma […]
La Cina ha nascosto il coronavirus da agosto scorso