Cronaca

Pescia, teneva la madre morta in casa per riscuotere la pensione

Pescia, teneva la madre morta in casa per riscuotere la pensione

Accade a Pescia: una donna teneva la madre morta in casa per riscuotere la pensione.

Cosa non si fa per avere qualche soldo. Specialmente quando altri soldi non ci sono.

E così la figlia di 51 anni ha tenuto nascosta la morte della madre probabilmente per diversi anni, la cui pensione era l’unica fonte di sostentamento per la figlia stessa.

L’insospettabile è venuto fuori in maniera casuale. La figlia aveva chiesto l’aiuto dei vicini di casa per un guasto alla caldaia, che doveva essere riattivata a causa dell’improvviso ritorno del freddo.

Alla richiesta dei vicini di entrare in una stanza però la cinquantunenne ha opposto un nettissimo quanto strano rifiuto.

I vicini, avendo tra l’altro sentito un odore strano proveniente proprio da là, si sono fortemente insospettiti e hanno avvertito la polizia.

La scoperta è stata fatta proprio dagli agenti: il cadavere della madre era avvolto in sacchi e stracci, nonché coperto da un materasso.

Il corpo stesso era in avanzato stato di decomposizione, il che fa arguire che fosse in quelle condizioni ormai da anni.

La figlia avrebbe continuato nel frattempo a riscuotere la pensione della madre.

La signora è stata denunciata per truffa ai danni dello Stato e occultamento di cadavere.

Una tragedia della pazzia? Una cinica truffatrice? Forse, ma forse anche una tragedia di chi vive alle soglie della povertà.

Tags

About the author

Eleonora Gitto

Eleonora Gitto

Appassionata di politica ed economia, content writer e giornalista, ama anche il tech.

Add Comment

Click here to post a comment