Riscaldamento globale, ghiacciaio Calderone addio?
Riscaldamento globale, ghiacciaio Calderone addio?

Riscaldamento globale, l’Abruzzo rischia di dire addio al maestoso ghiacciaio Calderone. L’allarme degli scienziati.

Il ghiacciaio Calderone nel 2000 si è spaccato in due e in meno di 50 anni si è ridotto del 33%.

Per gli scienziati il nevaio non può più essere salvato nemmeno dalla favorevole conformazione delle rocce del Gran Sasso.

Il Calderone è l’unico ghiaccio degli appennini ed è molto noto agli escursionisti, soprattutto, romani.

Le rocce del Gran Sasso hanno fungendo da barriera protettiva, proteggono questo prezioso nevaio dalle variazioni climatiche.

Infatti, il Calderone racchiuso in un vallone molto stretto, è circondato da rocce calcariche di colore chiaro che riflettono parte dei raggi del Sole, tendendoli lontano dal suo ghiaccio.

Ma, a quanto pare, questo non basta più perciò anche il ghiaccio Calderone sembra destinato a scomparire del tutto.

L’Università Statale di Milano ha aggiornato da poco il “Nuovo Catasto dei Ghiacciai Italiani”.

Se si confrontano i nuovi dati con quelli del catasto del Comitato Glaciologico Italiano (CGI) che risale all’inizio degli anni ’60, si rileva che in circa mezzo secolo c’è stata una contrazione dell’intera area del ghiacciaio del 33%.

Inoltre, rispetto all’inizio del XX secolo si è passati da una superficie di 0,07 chilometri quadrati a una di 0,04.

A lanciare l’allarme è stato Claudio Smiraglia dell’Università degli Studi di Milano. Smiraglia spiega: “Gli scenari per i prossimi decenni sono negativi. Le due piccole placche residue potranno durare a lungo anche perché in parte protette dai detriti rocciosi che le coprono, ma è molto improbabile che il ghiacciaio si possa ricostituire, a meno di una altrettanto improbabile massiccia inversione dell’attuale tendenza climatica”.

Per Smiraglia non ci sono dubbi: “Il destino del Calderone sembra segnato, così come quello degli altri piccoli ghiacciai del Mediterraneo”.

Questo, conclude l’esperto, “rappresenta lo scenario cui sono destinati a fine secolo i ghiacciai delle Alpi Italiane che dal 1960 a oggi hanno perduto una superficie complessiva di circa il 30%”.

Loading...
Potrebbero interessarti

La pasta del futuro sarà stampata in 3D

Avete proprio letto bene la pasta del futuro sarà stampata in 3D…

Allerta Cryptolocker: la Polizia mette in guardia su questo temibile virus

La Polizia postale sta mettendo in guardia chi naviga sul web: infatti…